Personaggi citati
Fedra (spietata e perfida noverca)
Pd. XVII, 47

menu dei personaggi citati
menu principale


Figlia del re di Creta Minosse e di Pasifae, sorella di Arianna, Fedra spos˛ in seconde nozze Teseo, re di Atene.
A corte tuttavia, fu travolta dalla passione per il figliastro Ippolito, bellissimo e casto, ed ottenuto un rifiuto come risposta alle sue offerte d'amore, fu spinta dall'odio ad accusare il ragazzo di violenza.

Dopo la condanna e la morte di Ippolito, tuttavia, Fedra si impicc˛, sopraffatta dal rimorso, dopo aver confessato al marito Teseo il suo inganno.