fbpx

Valeria Noli

La storia è una disciplina complessa, ma grazie alla sua complessità riesce a penetrare nel tempo globale, altrimenti detto “tempo della complessità”, grazie al senso umano della storia. Marc Bloch scrisse che “la storia è scienza degli uomini nel tempo”: basterebbe questa celebre affermazione per capire quante possano essere le dimensioni articolate della verità, delle opinioni, delle memorie soggettive, delle storie più o meno ufficiali. Vicende già riportate dalle cronache d’epoca si rivelano a volte molto diverse, con l’andare del tempo. Così, per collocare gli uomini nella storia, dopo aver analizzato i fatti bisogna condividerli con e per il pubblico…

L'articolo è disponibile in forma integrale solamente per i Soci abbonati a "Pagine della Dante" e "Apice".

La preghiamo di effettuare l'accesso all'area riservata o di sottoscrivere un nuovo tesseramento.


Se è già Socio della Dante, ma non è in possesso delle credenziali per accedere all'area riservata la preghiamo di compilare questa scheda.