fbpx

Valerio De Luca

Il Comitato della Società Dante Alighieri di Mosca è stato costituito nel 1908, grazie all’iniziativa di numerosi imprenditori italiani che vivevano e lavoravano nella capitale russa. I primi iscritti furono alcuni nostri concittadini assieme a tedeschi e russi residenti a Mosca. Il primo Presidente dell’istituzione fu Armand Dutfois, fabbricante di vetro francese facente funzioni di Console italiano.

Il Comitato disponeva di una biblioteca italiana e attivò da subito corsi di lingua. Le sue attività furono ben presto interrotte a causa della Rivoluzione d’Ottobre del 1917. Al fine di non disperdere la continuità dell’interesse dei cittadini moscoviti verso la lingua e la cultura del nostro Paese, il letterato e traduttore Odoardo Campa avanzò l’idea di creare un ente provvisorio, definito “Lo Studio Italiano”…

L'articolo è disponibile in forma integrale solamente per i Soci abbonati a "Pagine della Dante" e "Apice".

La preghiamo di effettuare l'accesso all'area riservata o di sottoscrivere un nuovo tesseramento.


Se è già Socio della Dante, ma non è in possesso delle credenziali per accedere all'area riservata la preghiamo di compilare questa scheda.