Antonia Blasina

Tra i centri culturali più attivi e meglio organizzati, punto di riferimento per l’italianistica, tra i più attivi nei Balcani, il Comitato di Skopje ha dedicato ampio spazio alla XVII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo e agli eventi culturali collaterali, tra le iniziative del 2017.

Per “La settimana del libro italiano” (13-17 novembre 2017) in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia, l’Università “SS. Cirillo e Metodio” di Skopje e alcune librerie in Macedonia, il Comitato ha anche promosso una serie di incontri letterari che hanno visto come protagonista lo scrittore triestino prof. Claudio Magris, riconosciuto come uno dei maggiori intellettuali italiani contemporanei.

Giovedì 16 novembre alle 19, nella Sala piccola della Filarmonica, Magris ha tenuto la conferenza “Letteratura, frontiere, identità”Per l’incontro, dal tema particolarmente attuale, è stata garantita la traduzione simultanea in lingua macedone. Introdotta dalle professoresse Alessandra Ksenija Jelen (che è stata lettrice MAECI presso il Dipartimento di Italianistica di Skopje per 5 anni, dal 2009 al 2015) e Anastasija Gjurčinova (già Presidente del Comitato di Skopje, professore ordinario di letteratura italiana e traduttrice) che ha anche coordinato e moderato i numerosi e qualificati interventi del pubblico, la conferenza ha accolto l’Ambasciatore d’Italia S.E. Carlo Romeo e il Ministro della Cultura macedone Robert Alagjozofski. La loro presenza ha sottolineato l’importanza di questo evento, che ha avuto come ospite d’onore il grande scrittore, saggista e pensatore, accreditato tra i possibili Premi Nobel e esponente della cultura italiana sulla scena internazionale. In occasione dell’incontro a Magris è stato consegnato il diploma di membro onorario dell’Associazione degli scrittori macedoni...

L'articolo è disponibile in forma integrale solamente per i Soci abbonati a "Pagine della Dante" e "Apice".

La preghiamo di effettuare l'accesso all'area riservata o di sottoscrivere un nuovo tesseramento.


Se è già Socio della Dante, ma non è in possesso delle credenziali per accedere all'area riservata la preghiamo di compilare questa scheda.