Il 14 settembre ricorre l'anniversario della morte di Dante Alighieri, avvenuta nel 1321. Nel commemorare questa data, vi proponiamo un’intervista alla professoressa Noemi Ghetti, autrice del libro L’ombra di Cavalcanti e Dante (L’Asino d’oro edizioni, Roma 2011), che è stato presentato alla Società Dante Alighieri di Roma il 25 marzo 2014 e in precedenza anche presso il comitato parigino della "Dante", nel mese di maggio 2012.

#Dante750 #Dantemania100: Per la 694^ volta, in memoria di Dante Alighieri

Nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321, a Ravenna, Dante Alighieri morì di malaria, a circa 56 anni. La sua data di nascita, infatti, non è stata determinata con certezza.

Non siamo nemmeno sicuri dei dettagli del suo volto. Quello che siamo abituati a riconoscere, descritto anche da Giovanni Boccaccio nel "Trattatello in laude di Dante", è stato corretto da una perizia realizzata nel 1921 a Bologna sui resti del Poeta. Sembra che avesse il naso un po' meno aquilino e il mento un po' meno prominente di quanto ci è stato tramandato.

L'autografo della dedica a Pound nella "Waste Land"

La “Waste Land” di T. S. Eliot è dedicata: "A Ezra Pound, il miglior fabbro" ("For Ezra Pound: il miglior fabbro"). Inserita nell'edizione del 1925 della "Terra desolata", la frase richiama il verso 117 del XXVI canto del Purgatorio dantesco. “Il miglior fabbro del parlare materno” (cioè della lingua volgare) è, per Dante, il trovatore Arnaut Daniel.

Eliot e Dante

Così ci viene presentato, in Dante, dalla figura di Guido Guinizzelli:

« O frate - disse -, questi ch'io ti cerno
col dito - e additò un spirto innanzi -
fu miglior fabbro del parlar materno. »

#dantemania

#dantemania

750 anni di Dante

Dante ha 750 anni, ma noi continuiamo a leggerlo e ci prepariamo, con #Dantemania, alle celebrazioni dantesche del 2021. Inizia nel 2015 il conto alla rovescia per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, uno dei poeti italiani più studiati e amati #italofonia

In primo piano:

ArtWireless

bannerAW

La cultura viaggia senza fili

Progetto online di informazione per l'arte, idea di cultura che viaggia senza fili e prodotto utile al sistema museale pubblico e privato, agli studiosi, ai collezionisti, agli artisti, ai galleristi e a tutti gli amanti della cultura desiderosi di conoscere ciò che accade nel mondo dell'arte.

In primo piano:

I Parchi Letterari®

logoParchiLetterari

Scopri i Parchi Letterari® Italiani

Accade a volte di sognare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario? Scopri i nostri percorsi ed itinerari attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi.

In primo piano:

Comitato della settimana

L'intervista

Paolo Cognetti

Il voto della Società Dante Alighieri per l’edizione 2017 del Premio Strega va a Paolo Cognetti, autore del libro Le otto montagne (Einaudi). Lo scrittore è stato il più votato dai circoli di lettura promossi nei Comitati della Dante. Guarda l'intervista