Sta per iniziare la sperimentazione del Plida Bambini: uno strumento per stimolare la curiosità e l’interesse dei bambini che si approcciano a una nuova lingua. Questo lo spirito alla base del nuovo progetto nato in seno al Plida (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri), il settore della SDA che si occupa di sviluppare strumenti e progetti al servizio della promozione e della diffusione dell’italiano di qualità nel mondo. Il progetto prevede la creazione di una certificazione linguistica studiata su misura per bambini dai 7 agli 11 anni, che li incoraggi nello studio dell’italiano come lingua straniera.

L’esigenza di creare una certificazione per i più piccoli nasce da una serie di istanze che il Plida ha raccolto nel corso degli anni. Anzitutto, risponde a una domanda sempre maggiore registrata dai Comitati Dante Alighieri nei tanti Paesi in cui i bambini imparano l’italiano. In molte realtà, infatti, sia le famiglie che gli insegnanti hanno manifestato l’interesse di vedere riconosciuto il percorso svolto, attraverso uno strumento pensato per soddisfare i loro bisogni e le loro richieste, del tutto diversi da quelli del mondo adulto.

A differenza dunque del Plida per adulti e Juniores, dove conseguire la certificazione ha come obiettivo la spendibilità e l’accesso a percorsi di studio o lavorativi, per i più piccoli si è pensato a una prova finale di natura puramente motivazionale, che abbia l’obiettivo di aumentare l’autostima dei bambini, riconoscendo positivamente i risultati raggiunti.

Riconoscere l’operato del bambino con un diploma – quindi con un attestato fisico, tangibile – significa premiare non tanto il corretto svolgimento dell’esame, quanto l’impegno profuso nel percorso svolto. Il loro impegno – un concetto che può essere astratto dal punto di vista dei più piccoli – diventa successo concreto, riconoscibile, e il successo aumenta la loro soddisfazione e così la motivazione a studiare l’italiano.

Detto questo, la certificazione Plida Bambini mantiene il carattere scientifico e i dati che raccoglie fungono da validi indicatori del livello messo alla prova. Sulla base delle procedure consolidate di Plida per adulti e Juniores, il progetto include le seguenti fasi: la creazione di un sillabo studiato per il profilo specifico dei bambini; la realizzazione di prove destinate ai bambini; la sperimentazione; la revisione e il perfezionamento delle prove sulla base dei dati raccolti in fase di sperimentazione; l’erogazione dell’esame a comitati SDA e altre istituzioni che richiedono il servizio.

Plida Bambini si rivolge a piccoli dai 7 agli 11 anni che abbiano frequentato almeno un anno di scuola primaria, o abbiano raggiunto le competenze base di letto-scrittura. I livelli proposti sono tre: Pre A1 (livello uno), A1 (livello due), A2 (livello tre).

Al momento, il progetto ha già superato la fase di creazione del sillabo e della realizzazione di prove, e si prepara a lanciare la sperimentazione il prossimo ottobre.