Esibizione del coro “Pietro Mascagni”, 24 maggio 2016

La “Giornata della Dante – 2016” celebrata il 24 maggio dal Comitato di Roma si è volta in un’atmosfera di grande partecipazione da parte dei soci e dei loro parenti ed amici che erano stati invitati, anche al fine di far conoscere sempre di più e sempre meglio le attività della “Dante” e la presenza del Comitato nella vita associativa e culturale della Capitale.
Il fulcro della manifestazione è stata l’esibizione dei Solisti e del Coro Lirico amatoriale “Pietro Mascagni” che, per ricordare i 200 anni dalla prima rappresentazione al Teatro Argentina di Roma dell’opera Il barbiere di Siviglia, hanno ottimamente eseguito un programma che, pur essendo prevalentemente rossiniano, ha ripercorso, attraverso passi opportunamente scelti, tutta la grande tradizione della musica operistica italiana, da Rossini, appunto, fino a Leoncavallo, passando attraverso Donizetti, Bellini e, naturalmente Verdi, il cui Va pensiero, intonato alla fine da tutti i presenti insieme ai coristi, ha concluso la serata, non senza una forte, condivisa emozione.
Prima del congedo, il prof. Di Peio, presidente del Comitato di Roma, dopo aver richiamato il grande contributo dato dai musicisti e dai librettisti italiani dell’Ottocento alla promozione della lingua e della coscienza nazionale, ha sottolineato l’insostituibile ruolo svolto dalla “Dante Alighieri” in Italia e nel mondo, auspicando per essa un più forte sostegno da parte dei singoli e delle istituzioni.