04 28 comitatoLo scorso venerdì 22 aprile il Comitato della Dante Alighieri di Hong Kong ha avuto l'onore e il piacere di ospitare la visita della Ministro della Pubblica Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini.
Ad accompagnare la Ministro i suoi collaboratori, il Console Generale Antonello De Riu e la Console Sarah Negro, che hanno incontrato e salutato lo staff della Dante Alighieri di Hong Kong al completo.
Il Presidente Bruno Feltracco e il vicepresidente Angelo Paratico hanno mostrato la storia, la struttura e le diverse attività del Comitato.
Il comitato di Hong Kong ha una storia lunghissima, che parte nel 1934 ed è giunta a oggi seguendo le molteplici trasformazioni che hanno contraddistinto la città cinese.
Oggi la Dante Alighieri di Hong Kong è il maggior centro d'insegnamento della lingua italiana nella metropoli asiatica. Oltre 200 studenti ogni settimana mettono piede in un pezzo d'Italia nel cuore finanziario e commerciale della città per imparare la lingua italiana o partecipare a una delle numerose attività culturali.
Il Presidente ha sottolineato come molti di questi studenti studino motivati da un amore profondo verso il nostro paese e la sua cultura. Questo dato importante testimonia come ci sia una domanda forte e una voglia d'Italia sempre crescente.
La Ministra Giannini, dopo aver espresso ammirazione e approvazione verso le modalità e la qualità del lavoro svolto in questi anni dal Comitato, conoscendo la tematica dell'insegnamento dell'italiano a stranieri, ha spiegato come le politiche ministeriali in questi anni stiano cercando di rigenerare e ristrutturare tutti gli organi che si occupano di diffondere e insegnare la lingua italiana all'estero.
Non a caso poche settimane fa la Ministro assieme al Presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi, il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini si sono incontrati presso Palazzo Firenze a Roma per discutere sul ruolo che la Società Dante Alighieri e la sua rete capillare di Comitati potrà ricoprire nel rilancio del Sistema-Paese.
Questa riorganizzazione dovrà passare attraverso una maggiore struttura di supporto e di scambio per i comitati, con programmi di formazione per insegnanti e scambi culturali per gli studenti.