fbpx

Il 15 giugno alle 17.30, per la rassegna Pagine di Storia, Mario Giro discute del suo libro Guerre nere con il giornalista Pier Luigi Vercesi. Modera Alessandro Masi

L’Africa è vicina, eppure la conosciamo poco. La grande estensione del continente, lungamente colpito da una ininterrotta serie di conflitti che rappresentano un quarto delle guerre di tutto il mondo, include 54 Stati e molti territori indipendenti. Messi alla prova dagli sviluppi contemporanei, “gli africani, già spossessati di tutto, […] sono paradossalmente più pronti di altri a divenire il modello dell’uomo e della donna della globalizzazione, senza radici o appartenenze a fare da filtro”. Mario Giro commenta così la drammatica situazione di popoli che vivono e si tramandano gli effetti di crisi irrisolte. Ne parla il suo libro Guerre nere. Guida ai conflitti nell’Africa contemporanea (Guerini e Associati 2020), a partire da una serie di casi-studio sulle guerre dell’Africa odierna.
Per la rassegna “Pagine di Storia”, l’autore ne discuterà con il giornalista Pier Luigi Vercesi il 15 giugno alle 17.30. Modera il Segretario generale Alessandro Masi.
Superando il luogo comune del movente etnico-religioso si parlerà invece di quelli politici e moderni, legati al controllo sulle risorse primarie e alle svariate forme di povertà ed esclusione sociale, determinati dagli interessi di una classe di “imprenditori armati” ai quali questa belligeranza conviene. Intanto, la forma-Stato è sfidata dal declino etnico e dalla perifericità economica, dall’urbanizzazione e dall’effervescenza religiosa, dal cambiamento ambientale e climatico capace di innescare nuovi conflitti.

Diretta: www.dante.global, Facebook.com/PalazzoFirenze e Facebook.com/DanteGlobal

Pagine di Storia Guerre Nere FB bis