NOTA STAMPA
“Una goccia di sangue italiano? Quale argentino non ce l’ha?” rispose scherzosamente Borges a chi gli chiedeva se avesse origini italiane. Tra 6 e 11 maggio, il Segretario Generale Masi a Buenos Aires per parlare di libri e cultura, così cari a Borges, e dell’83° Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri

Una goccia di sangue italiano? “¡Qué argentino no lo tiene!” rispose divertito Borges in un’intervista degli anni ‘80 a chi gli chiedeva se fosse discendente di italiani. “Quella goccia oggi è diventata un fiume in piena, come il Rio de la Plata che sfocia nel mare della modernità e fa dell’Argentina il più occidentale dei paesi sudamericani. L’Italia qui si presenta con le eccellenze della moda e del design, ma anche della lingua e della cultura” dichiara Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri, in questi giorni a Buenos Aires per due importanti eventi.

Il primo, in programma mercoledì 8 maggio dalle 14.30 alle 16 presso la Fiera del Libro di Buenos Aires, sarà la conferenza stampa di lancio dell’83° Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri "Italia, Argentina, mondo: l'italiano ci unisce" che si aprirà con il Forum economico ICE Italia-Argentina “Cult & Tech”. Alla conferenza stampa, con il Segretario Generale Alessandro Masi, interverranno il Presidente della Dante di Buenos Aires Marco Basti, Luigi D’Aprea - Direttore di ICE - Ufficio di Buenos Aires, la Direttrice del locale Istituto Italiano di Cultura Donatella Cannova e l’Ambasciatore italiano Giuseppe Manzo (leggi la nota stampa in italiano e spagnolo).

9 maggio Masi a Bs.As.


Giovedì 9 maggio dalle 17.30, inoltre, nell'Auditorium della Dante Dionisio Petriella BA (Tucumán 1646), il Prof. Masi presenterà il suo ultimo libro, Idealismo e opportunismo della cultura italiana 1943-1948 con una conferenza a ingresso libero e gratuito. Sarà l’occasione per incontrare i membri dei Comitati Dante in Argentina, i referenti in tema di lingua e cultura italiane e il pubblico, nonché per discutere di cultura e lingua italiane e presentare l’83° Congresso Internazionale della Dante, in programma a Buenos Aires tra 18 e 20 luglio.