logo altoFestival delle Lingue  

Da Bruxelles, Istituto italiano di Cultura, 16 ottobre 2018

A Roma, Società Dante Alighieri, 25-27 ottobre 2018

Il progetto, un’iniziativa congiunta dell’associazione culturale La parola che non muore e della Fondazione Unicampus San Pellegrino, vede impegnate Roma e Bruxelles per la costruzione di un festival condiviso. La manifestazione, che negli anni coinvolgerà altre città europee, attiverà già dall’anno prossimo processi di scambio fra giovani e giovanissimi italiani ed europei che consentiranno ad alcuni studenti belgi di soggiornare in Italia per la tappa romana del festival e ad alcuni studenti italiani di soggiornare in Belgio per la tappa che si svolgerà a Bruxelles. Segue il programma del versante romano della manifestazione, che si svolgerà a Palazzo Firenze, la sede centrale della Società Dante Alighieri.  

Il programma

Giovedì 25 ottobre, Società Dante Alighieri, Palazzo Firenze (Sala del Primaticcio)

ore 9,30-12,30

Saluti di Alessandro Masi, Segretario Generale Soc. Dante Alighieri

Sandro Mariani, La parola che non muore   

Massimo Arcangeli e Stefano Arduini, Il Festival delle Lingue

Roberto Sommella e Raffaella Rizzo, L'Europa a Ventotene. Per una nuova scuola europea

Raimondo Cagiano de Azevedo, L’Europa, Ventotene e dintorni 

Coordina Stefano Arduini

L’italiano fra didattica e nuovi saperi 

Anna Angelucci, La letteratura e l’insegnamento dell'italiano 

Plurilinguismo o monolinguismo? il destino delle lingue europee a fronte dell’egemonia del global English

Claudio Giovanardi, L’esperienza di Incipit

Luisa Malentacchi, La lingua è l’unica patria. Elogio del multilinguismo  

Tavola rotonda. Con la partecipazione di docenti delle scuole secondarie inferiori e superiori e di insegnanti d’italiano e di altre lingue (come lingue straniere o seconde) presso centri linguistici, enti certificatori o associazioni culturali, di esponenti del mondo della cultura e dell’editoria, di studenti universitari e delle scuole secondarie superiori coi quali sarà stato avviato, prima del festival, un percorso didattico sull’opportunità di tradurre in italiano parole ed espressioni della lingua inglese accolte dalla nostra lingua in tempi recenti. Coordinano Andrea Ciarrocchi e Andrea Muratore

Venerdì 26 ottobre*

Liceo classico Terenzio Mamiani

ore 14

Massimo Arcangeli, Le parole della discriminazione

(pomeriggio )Società Dante Alighieri, Palazzo Firenze (Sala del Primaticcio)

ore 15,30-18,30

La traduzione come ponte fra lingue e culture 

Coordina Roberta Fabbri

Enrico Terrinoni, Tradurre: rendere o arrendersi? Ovvero, l’insostenibile impossibilità della traduzione

Marina Morbiducci, La traduzione è servita

Daniele Petruccioli, Falsi d'autore. Perché i traduttori sono scomparsi

Tavola rotonda. Con la partecipazione di docenti delle scuole secondarie inferiori e superiori e di insegnanti d’italiano e di altre lingue (come lingue straniere o seconde) presso centri linguistici, enti certificatori o associazioni culturali, di esponenti del mondo della cultura e dell’editoria, di studenti universitari e delle scuole secondarie superiori che saranno stati sollecitati a riflettere sulla questione della traducibilità/intraducibilità di tante parole ed espressioni presenti in romanzi e racconti tradotti in italiano dalle più diverse lingue o da quelle lingue trasferiti alla nostra. Coordina Jacopo Luca 

“Tradurre” Dante. Un progetto a cura dell’IIS F. De Filippis –  M. Galdi di Cava de’ Tirreni (SA)

*Gli interessati a partecipare alla conferenza al liceo Mamiani di Liliana Segre (ore 11.30, I giovani europei), organizzata da Nuova Europa, possono scrivere alla segreteria del festival (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) per accreditarsi. Gli inviti sono in numero limitato.

Sabato 27 ottobre

Società Dante Alighieri, Palazzo Firenze (Sala del Primaticcio)

ore 9,30-13,00

Percorsi didattici per l’insegnamento di una lingua seconda

Coordina Massimo Arcangeli

Lucilla Lopriore, Tendenze e contaminazioni nella didattica e nell’apprendimento delle lingue seconde

Barbara D’Annunzio, Percorsi didattici interculturali per l’italiano a stranieri

Mariarosa Bricchi, Il tessuto della lingua: pacchetti di parole, frasi, testi

L’italiano in casa e oltrefrontiera: un bilancio

Paolo D’Achille, L’italiano in Italia

Massimo Vedovelli, L’italiano fuori d’Italia  

Tavola rotonda. L'Europa dal punto di vista dell’università. Tra populismi e comunità di destino. Con la partecipazione di docenti delle scuole secondarie inferiori e superiori e di insegnanti d’italiano e di altre lingue (come lingue straniere o seconde) presso centri linguistici, enti certificatori o associazioni culturali, di esponenti del mondo della cultura e dell’editoria, di studenti universitari e delle scuole secondarie superiori. Coordina Mario Morcellini

VISUALIZZA LA LOCANDINA IN ALLEGATO