loghi qui e ora
QUI e ORA
Arte contemporanea tra memoria e temporalità
Giornata di studi 
 
Galleria del Primaticcio, Palazzo Firenze (P.zza Firenze 27), Roma
giovedì 11 ottobre 2018
Ore 10:00-13:30
 
Giovedì 11 ottobre 2018, a partire dalle ore 10, la Società Dante Alighieri, in occasione della 14esima edizione della Giornata del Contemporaneo, promuove un incontro di studi dal titolo “QUI e ORA. Arte contemporanea tra memoria e temporalità”. Professionisti ed emeriti studiosi, attraverso il racconto della propria esperienza, parleranno del concetto del “Qui e Ora” che caratterizza l’arte contemporanea, l’eterno presente che rifugge dalla storia. 
Giovedì 11 ottobre 2018, a partire dalle ore 10, la Società Dante Alighieri, in occasione della 14esima edizione della Giornata del Contemporaneo, promuove un incontro di studi dal titolo “QUI e ORA. Arte contemporanea tra memoria e temporalità”. Professionisti ed emeriti studiosi, attraverso il racconto della propria esperienza, parleranno del concetto del “Qui e Ora” che caratterizza l’arte contemporanea, l’eterno presente che rifugge dalla storia. Esiste uno stretto legame tra la caducità dell’esistenza umana e le espressioni artistiche odierne? L’arte contemporanea si trova sempre in bilico tra il concetto di transitorietà che la caratterizza, dovuta all’utilizzo di linguaggi e strumenti “fragili”, e l’esigenza di trovare spazio nella memoria dell’uomo. Come sconfiggere l’oblio e assicurare l’immortalità alla stregua dell’arte classica o antica? E’ un quesito sempre aperto che continua a rinnovarsi maggiormente oggi con l’utilizzo crescente dei nuovi linguaggi digitali e di tutte le espressioni artistiche sempre più vicine al concetto di effimero. Dopo l’introduzione di Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri, seguiti dai saluti di Angelo Piero Cappello (Dirigente Promozione Culturale, Responsabile della Collezione Farnesina, MAECI), la giornata sarà aperta dall’intervento di Ludovico Solima (Professore Associato in Economia e Gestione delle Imprese, Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli") dal titolo "I musei e la nuova identità digitale", una riflessione sull’idea di museo centrato sugli utenti, capace di stimolare esperienze multiformi e multisensoriali. 
"Produrre e presentare giovani artisti italiani. Il caso di That's IT! al MAMbo di Bologna" sarà invece il titolo dell’intervento di Lorenzo Balbi (Direttore artistico di Museo MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna) che propone interrogativi e possibili letture sulla contemporaneità, in una prospettiva aperta, parlando dell’ultima generazione di artisti in Italia e sulla definizione intrinseca di “italianità”. 
Arturo Galansino (Direttore generale, Fondazione Palazzo Strozzi, Firenze) parlerà della nuova Firenze, capitale dell’arte contemporanea, nel suo contributo dal titolo “Il contemporaneo a Palazzo Strozzi: un nuovo Rinascimento a Firenze”. 
Marcella Cossu  (Storico dell’arte, Responsabile Ufficio Studi della Galleria Nazionale, Roma), nel suo intervento dal titolo “Lo scardinamento del tempo nell’allestimento Time is out of Joint”,  racconta la nascita del nuovo e rivoluzionario allestimento della Galleria Nazionale di Roma che “sonda l’elasticità del concetto di tempo”. 
Conclude la giornata Marco Di Capua (docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Accademia di Belle Arti di Napoli) con una relazione sui “Linguaggi contemporanei e comunicazione”, più specificatamente rivolta alla comunicazione ed all’editoria culturale nell’epoca del digitale e dell’innovazione tecnologica. 
L’iniziativa si colloca all’interno del ricco programma della 14esima edizione della Giornata del Contemporaneo, manifestazione organizzata ogni anno da AMACI per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.
Novità dell’edizione 2018 è la Giornata del Contemporaneo – Italian Contemporary Art, con la partecipazione della rete estera del MAECI e in particolare degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, la rete mondiale della Società Dante Alighieri, per promuovere la creatività italiana fuori dai confini nazionali. Grazie al coordinamento messo in campo quest’anno dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI e dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC, per la settimana che precederà la Giornata AMACIdall’8 al 13 ottobre – anche Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura all’estero potranno organizzare nella propria circoscrizione di competenza dibattiti, conferenze, mostre e attività di valorizzazione dell’arte e della cultura italiana contemporanea.
La giornata è a cura di Valentina Spata (Società Dante Alighieri).
 
#giornatadelcontemporaneo #italsimpatia #Vivereallitaliana
 
 
Ufficio Stampa
Società Dante Alighieri
06/6873691
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.