Giovedì 10 settembre, alle ore 20.00, nel chiostro dell’ex ospedale di San Rocco in Piazza San Giovanni a Matera si terrà la lectio magistralis “Sperduti viandanti meravigliati, ritrovo di tipi danteschi” a cura di Davide Rondoni, scrittore e poeta italiano di fama internazionale, artisticamente legato alla città dei Sassi.

La lectio si colloca tra gli eventi della ventunesima edizione del Premio Energheia, in programma a Matera dal 3 al 12 settembre 2015.

Nel 750° anniversario della nascita di Dante Aliglieri, il poeta emiliano rifletterà e argomenterà sul capolavoro del Sommo Poeta fiorentino. L’evento è in collaborazione con il Comitato promotore Club Unesco di Matera che ha individuato nella poesia il mezzo migliore per la diffusione della pace e dei principi cardine dell’Unesco. La poesia dantesca, substrato della lingua italiana, riecheggerà nella città dei Sassi il 2, 3 e 4 ottobre in un evento corale che coinvolgerà tutto il popolo materano, Matera inCanta Dante, organizzato insieme alla Società Dante Alighieri e al circolo la Scaletta, con il patrocinio del Comune di Matera e della Regione Basilicata.

Il programma prosegue fino al 5 ottobre con la mostra “Matera inCanta Dante” nei locali dell’ex Ospedale di san Rocco, dove sono esposte le 180 tavole dell’artista fiorentino Marco Rindori e con la conferenza-spettacolo del Prof. Balducci "Il Cannibalismo del Conte Ugolino" in programma Domenica 13 settembre alle ore 20:00.

Si sta rivelando preziosa la collaborazione dei ragazzi del FAI, che con entusiasmo animano la mostra coordinate da Rosalba Demetrio, Elena di Caro e Giuseppe De Rosa.

Proseguono anche i preparativi dell'evento del primo fine settimana di ottobre con ospiti d'eccezione che parteciperanno alla "lectura dantis" in video.