fbpx

COMUNICATO STAMPA

 

Mercoledì 18 gennaio 2017, dalle 16,30, nella Sala Mercanti di via Baldesio, (g.c. CCIA), il Comitato di Cremona inaugura l'anno sociale con la conferenza della la professoressa Angiola Agarossi "Il cosmo medievale da Aristotele a Dante, realtà celesti, terrene ed ultraterrene".

Con questo argomento si entra nell'ampia conoscenza del mondo dantesco, ricco di messaggi che animano la ricerca e aiutano l'intelligenza a riflettere. “E' affascinante - dice Agarossi - la via che unisce Aristotele a Dante, in un percorso di oltre 1500 anni, durante i quali ci si è instancabilmente interrogati sulla realtà cosmica, con visioni e finalità diverse. E fu grazie ad un nostro concittadino, Gherardo da Cremona (citato nel “Convivio”) che Dante e gli intellettuali poterono conoscere la cultura filosofica e scientifica dei Greci e degli Arabi.

Il cosmo dantesco è, in effetti, la sintesi perfetta di fonti antiche e cristiane, tutte straordinarie, tra cui Aristotele, Alfragano, Tolomeo, Sacrobosco, Alberto Magno, San Bonaventura, Tommaso. Una sintesi - conclude Agarossi - che sa armonizzare le antiche conoscenze scientifiche con le nuove verità cristiane, le quali – accettando centralità e sfericità di uno spazio infinito – contrappongono però all'eterno ed increato cosmo, i concetti di creazione e fine del mondo, linearità del tempo, esistenza di regni ultraterreni ben distinti e diversi, molto altro in una perfetta armonia di scienza e fede”.

Vedi il profilo Facebook della 'Dante' di Cremona per dettagli sulle attività in corso.