fbpx

Il 12 dicembre alle ore 17 verrà presentato, presso la Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze, il volume: Palmyra: omaggio a Khalid Al As’ad. Si tratta della traduzione italiana della guida dell’antica città siriana Patrimonio Mondiale UNESCO saccheggiata dall’ISIS, scritta dal direttore del sito Khalid Al As’ad, trucidato dai guerriglieri di Daesh il 18 agosto 2015: da quel momento Palmyra è diventata un luogo simbolo della cultura mondiale.

L’evento, organizzato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO in collaborazione con la Società Dante Alighieri, vuole essere un omaggio al coraggio e al sacrificio di questo grande archeologo, torturato e ucciso per non aver voluto rivelare dove si trovassero alcuni reperti romani particolarmente preziosi.

Dopo i saluti istituzionali di Francesco Rutelli, del Presidente della Commissione Nazionale UNESCO Franco Bernabè e del Segretario Generale della Società Dante Alighieri Alessandro Masi, il volume sarà presentato da Andreas Steiner, direttore editoriale della rivista “Archeo” che lo ha pubblicato, e dai due curatori scientifici: Maria Teresa Grassi, direttrice di una importante missione italiana di studio a Palmyra, e Marco Di Branco, bizantinista e islamista.