fbpx

Poche settimane fa un sisma ha scosso, ancora una volta, il cuore del nostro Paese. Accanto alle operazioni di ripristino che autorità e cittadini rivolgono a edifici, centri abitativi e preziose opere monumentali, oggi bisogna anche farsi coraggio, per scegliere di ricominciare, per convincerci che l’Italia andrà avanti. 

Il coraggio è tra le migliori caratteristiche del nostro Paese. L’Italia, terra della musica, dell'arte e della poesia, da sempre esprime, anche con le parole dei suoi poeti, un legame stretto con le bellezze architettoniche e ambientali del territorio.

Un territorio che, anche di recente, ha perso diverse testimonianze artistiche di grande valore. Grazie anche alle dinamiche di condivisione proprie di Internet, possiamo però conservare immagini e filmati di quei luoghi e delle espressioni d’arte e di bellezza che hanno contenuto. Raccogliere queste immagini non è solo fondamentale in termini di memoria, ma anche perché conservano traccia delle forme, delle tecniche costruttive e delle relazioni che i monumenti intessevano con lo spazio antropologico e abitativo nel quale erano incastonati. Queste informazioni saranno fondamentali per le azioni di ripristino.

La Società Dante Alighieri propone dunque ai lettori di Facebook (/PalazzoFirenze) di scegliere uno o più luoghi dell'Italia centrale, abbinando alle loro immagini (anche personali), le parole di un grandissimo poeta nato proprio nel centro Italia, Giacomo Leopardi. Realizzeremo, tutti insieme, un album sentimentale e fotografico condiviso con l’hashtag #fermateilmondovoglioscegliere.

Pubblicheremo dunque una ‘cartolina’ al giorno nel profilo Facebook della ‘Dante’, invitando i lettori a mandare le loro, per testimoniare la nostra solidarietà a tutte le popolazioni di Norcia, Macerata, Castelsantangelo sul Nera, Rieti, Macerata, Preci, Visso, Ussita, Sellano, Monte Cavallo, Bolognola, Cascia, Pievebovigliana, Amatrice, l'Aquila e tutte quelle che, in questo momento di particolare difficoltà, e tutti gli altri comuni impegnati nella ricostruzione.

Iniziamo da Camerino.