fbpx

10 09 paradisoIn occasione dell'apertura dell'anno sociale 2016-2017 il Comitato della Dante Alighieri di Treviso invita la cittadinanza, MARTEDI’ 11 OTTOBRE a partire dalle ore 16,15 nella suggestiva cornice del Museo di Santa Caterina, all’evento dal titolo ”In viaggio con Dante”, una lettura integrale della Divina Commedia in 100 brevi film del regista Lamberto Lambertini e con la partecipazione straordinaria di Marco Goldin, critico e curatore d’arte.

L’iniziativa vuole, ancora una volta, sottolineare l'intento del Comitato di Treviso di promuovere il confronto letterario, artistico e scientifico con relazioni e discussioni, riportare Dante in città”, fuori dalle aule e dalle università, diffondere il messaggio morale e civile della Commedia di Dante alla cittadinanza.

Ai saluti del presidente prof. Antonio Zappador e dell’Assessore Luciano Franchin farà seguito alle ore 16,30 l’intervento di Marco Goldin, che, in nome dell’amicizia con l’ingegner Aldo Tognana, da anni Presidente onorario del Comitato di Treviso, ha voluto condividere anche con gli amici e soci del Comitato della Società Dante Alighieri il suo ritorno nella sua città natale partecipando all’ evento per presentare l’ambizioso progetto culturale: Treviso e il mondo che permetterà a Treviso di catalizzare l’interesse di tanta gente su di sé attraverso diversi percorsi d’arte.

E percorsi d’arte, immagini, parole, visioni nuove degli angoli più noti e più rari dell’Italia fanno da sfondo alla voce del Sommo Poeta nella proiezione dei brevi filmati realizzati dal regista Lamberto Lambertini con il progetto In viaggio con Dante, promosso dalla Società Dante Alighieri che ha avuto ampia promozione e diffusione nazionale ed internazionale e che per la qualità e la vastità dei contenuti trattati, si rivolge ad un pubblico ampio e trasversale; una rilettura in chiave contemporanea originale e creativa delle tre Cantiche della Divina Commedia utile soprattutto per i giovani, arricchita dalle immagini del patrimonio storico-artistico e naturalistico dell'Italia, indicata per operazioni di turismo culturale e di promozione della lingua, della letteratura e delle eccellenze artistiche, culturali e paesaggistiche italiane- Tutti potranno cogliere il messaggio che la Commedia è bella, è appassionante, regala emozioni, ci ricorda da dove nasce la nostra lingua e un po’ la nostra storia e ci fa sentire orgogliosi di essere italiani.

Da segnalare anche l’ouverture con Edoardo Bottacin all’organo e intermezzi musicali con il duo di violini Ludovica Mayer e Tommaso Lorenzon