«Accade a volte di sognare di passeggiare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario?» Così la poetessa Ginevra Lilli ha recentemente colto l’essenza dei Parchi Letterari, promossa dalla rete della Società Dante Alighieri, che Stanislao Nievo amava definire «gli angoli magici, i luoghi dell’ispirazione di grandi autori e poeti».
 
La Terza Giornata dei Parchi Letterari sarà festeggiata da noi tutti con spettacoli, letture, percorsi naturalistici e itinerari gastronomici che continueranno a farci sognare, incontrare i personaggi e rivivere i luoghi che hanno ispirato alcune delle più celebri opere della nostra letteratura.
 
Da Dante a Petrarca, da Giuseppe Giovanni Battaglia a Giosue Carducci, da Albino Pierro a Eugenio Montale, da Alessandro Manzoni a Tommaso Landolfi e Pier Paolo Pasolini, una giornata speciale per appropriarci in maniera diversa delle sensazioni che la sensibilità degli autori è riuscita a trasformare in opere uniche. 
Con Grazia Deledda, Giuseppe Antonio Borgese, Francesco De Sanctis, Carlo Levi e Eugenio Montale, tutti insieme Vi aspettiamo per percorrere con Gabriele d'Annunzio "quel sentiero che hai passato cento volte” ... che “con me ti sembrerà novo".
...Immaginate piuttosto un minuscolo paese, 
un borgo sperduto tra le montagne.
Al tempo della mia storia io vivevo laggiù, 
e del resto (aggiunse sorridendo) è là che sono nato... 
Tommaso Landolfi , La notte provinciale, La spada, 1942