fbpx

Segnalare i Beni Culturali abbandonati, che hanno bisogno di interventi di tutela, riqualificazione e valorizzazione turistica. È questo l’ultimo intervento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali a sostegno della cultura italiana, che chiama i cittadini a partecipare direttamente, proponendo iniziative ed interventi per recuperare siti archeologici, monumentali e museali dimenticati. L’iniziativa, che fa seguito all’approvazione del “Piano Turismo e Cultura” da parte del CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), destinerà infatti 150 milioni di euro ad interventi su Beni Culturali segnalati direttamente dai cittadini all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 30 maggio 2016. In seguito le proposte progettuali e le segnalazioni pervenute, saranno valutate da un’apposita commissione, che deciderà quali interventi finanziare e in che misura.
Alla proposta del ministero fa seguito anche il bando promulgato dall’ANCI, associazione dei Comuni italiani, attraverso il quale si invitano i Comuni a realizzare progetti sperimentali negli spazi urbani abbandonati, valorizzando la creatività e le competenze giovanili. Anche in questo caso i progetti di intervento possono essere presentati dai comuni entro il 10 giugno 2016, e devono riguardare l’attivazione di servizi e attività rivolte ai giovani, in settori che vanno dalla produzione artistica all’innovazione sociale.