La nota pubblicitaria, docente universitaria e scrittrice, ci racconta la sua visione sull’importanza della lingua italiana per una migliore promozione dei nostri prodotti nel mondo, di Dante come icona pubblicitaria unica e insostituibile, di Umberto Eco fonte inesauribile di idee. E di come la cultura italiana è la parte migliore di noi, e del perché la sua promozione nel mondo dev’essere un imperativo.

Il 13 febbraio è la Giornata Mondiale della Radio, istituita nel 2012 dall’Unesco per commemorare l’anniversario della prima emissione della radio delle Nazioni Unite avvenuta 70 anni fa, il 13 febbraio 1946.

La classe si è capovolta. Dobbiamo preoccuparci? Secondo Tullio De Mauro no, e il suo autorevole parere contribuisce a sostenere uno dei progetti di innovazione della didattica nel mondo della scuola pubblica italiana. Il 16 febbraio 2016, il secondo convegno nazionale su questa nuova metodologia 'snella' e inclusiva. 

Segui un museo, per esempio il @Museo_MADRE di Napoli, in occasione di #followamuseum su Twitter.

Travel Appeal ha siglato un accordo con il Mibact per sorvegliare la presenza on line dei musei italiani e il livello di apprezzamento manifestato dai visitatori dei siti dei musei. Ma ancor più, l'algoritmo di calcolo tiene conto del passaparola e anche delle recensioni. La classifica include 20 musei, e presenta qualche sorpresa.

Il Museo Regionale de''Emigrazione "Pietro Conti" e il Centro di Ricerca sull'Emigrazione Italiana istruisce il nuovo bando, sotto 'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri. Testimonial Piero Angela e Gian Antonio Stella.

Potremmo perdere la memoria digitale. Fino a pochi decenni fa credevamo che le tecnologie digitali avrebbero dato luogo ad archivi informatici praticamente eterni. Oggi Vinton Gray Cerf, considerato uno dei padri di Internet e attualmente vice presidente di Google, smentisce questa idea: rischiamo di perdere i dati salvati in rete.

 

"Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto, in modo chiaro perché sia capito, in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto, in modo esatto perché i lettori siano guidati dalla sua luce". Joseph Pulitzer, uno dei simboli del giornalismo mondiale, enumerava così le sue regole di scrittura. Nel 2017 - ossia tra poco meno di due anni - si celebreranno i cento anni dall'istituzione del premio giornalistico che da lui prende il nome.

Intervista in esclusiva per la Società Dante Alighieri al Direttore di Rete Paolo Ruffini, considerato tra i principali innovatori dei linguaggi e dei programmi televisivi italiani.

Velocità ed efficacia caratterizzano la comunicazione del XXI secolo. Ma la sintesi non nasce con Twitter. Caratterizza alcune forme di poesia, di improvvisazione in 'ottava rima' e i significati complessi delle antiche pitture rupestri. La sintesi è un modo di pensare: il neoidealismo di Croce e Gentile la definiva “attività propria dello spirito con cui esso ordina, organizza, crea il proprio mondo.”