fbpx
 
Ogni domenica vi consigliamo una nostra selezione tra narrativa, didattica e saggistica di autori consolidati o emergenti della letteratura italiana. Buona domenica a buona lettura!
 
Novità per gli insegnanti
L’italiano agli italiani
Di Giuseppe Antonelli e Emiliano Picchiorri
Einaudi Scuola
grammatica + comunicazione e testi (carta, mebooke cdi) € 28,80  PP. 768+224
 
 
Due linguisti molto stimati nel settore, Giuseppe Antonelli, docente di Linguistica italiana all'Università di Cassino e conduttore su Rai Radio3 della trasmissione la Lingua Batte, ed Emiliano Picchiorri, docente di Storia della lingua all'Università di Chieti e Pescara, sono autori di una nuova grammatica dell'italiano realmente parlato e scritto oggi. 
L'opera, ampia, completa e basata su un impianto teorico tradizionale con gli argomenti e le categorie grammaticali classici (soggetto, predicato, complemento ecc.), è innovativa nel metodo didattico, grazie a un'esposizione grafica della teoria che evidenzia le regole più importanti, favorendo l'apprendimentoe la memorizzazione, e che utilizza il puzzle per isolare gli elementi nella frase, aiutando lo studente nell'analisi linguistica. 
L'uso didattico del colore e la distribuzione strategica delle verifiche e dei numerosi esercizi, a difficoltà crescente e molto vari, contribuisce a rendere questa grammatica un ottimo strumento per acquisire e sviluppare una solida competenza linguistica dell'italiano in qualsiasi contesto comunicativo.
 
 
L’Iraq Museum Baghdad. Gli interventi italiani per la riqualificazione di un patrimonio dell’umanità
C. Lippolis, S. de Martino, R. Parapetti, G. Capri 
Apice libri, Firenze 2016
 
 
L'Iraq Museum di Baghdad, non solo per gli archeologi, è un luogo unico al mondo. E' una finestra sul passato della Mesopotamia e sulla storia dell'uomo, con una straordinaria varietà di manufatti che vanno dalle epoche più remote fino al periodo ottomano.
Dopo il saccheggio del museo del 2003 e dopo lunghi anni di chiusura al pubblico, nel 2015 le autorità iraqene hanno riaperto le sue porte ai visitatori. Il merito di questo "ritorno alla vita" del museo si deve anche agli interventi italiani che hanno riqualificato e reso più funzionale l'edificio. E' un segnale forte, che intende affermare l'importanza della Storia e la necessità di proteggere il patrimonio culturale dell'uomo anche e soprattutto a fronte delle dissennate distruzioni contro il passato.
Dal 1991, anno della sua prima chiusura, solo pochi privilegiati visitatori hanno potuto accedere a queste collezioni. Nel marzo 2015, a seguito dello sconsiderato attacco al patrimonio culturale iraqeno perpetrato dal Da’esh al Museo di Mosul e nei siti di Ninive, Hatra, Nimrud e Khorsabad, il Ministry of Tourism and Antiquities of Iraq ha deciso la riapertura ufficiale dell’Iraq Museum, come segnale forte e tangibile al mondo intero di un’eredità che è un fondamentale capitolo della storia dell’uomo e che da tutti deve essere protetta per poi essere tramandata alle future generazioni.
Le attività di riqualificazione per parte italiana sono state possibili grazie al supporto economico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale MAECI (ex DGMM – DGAP), del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo MiBACT e della Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni FBNC.
 
 
Breve storia di Twitter
10 anni dalla nascita di Twitter (21 marzo 2006 – 21 marzo 2016)
di Massimo Arcangeli
Castelvecchi editore (Collana: Le Polene)
Pp. 176 – Euro 16,50 
 
 
21 marzo 2006. Viene “cinguettato” il primo tweet della Storia, ritwittato più di 66.000 volte: «just setting up my twttr». L'autore è @jack, pseudonimo di Jack Dorsey, un informatico originario del Missouri; co-fondatore di Twitter, è oggi seguito da più di 3 milioni di follower. Il libro di Massimo Arcangeli celebra il decennale dalla nascita del social network più immediato, “strillato”, accelerato che ci sia. Con tante altre curiose storie a margine. Storie di leoni da tastiera, di brevità testuali, di neologismi creativi. Storie di cancelletti rimessi a nuovo (hashtag). Storie di poemi, drammi, romanzi condensati in un pugno di caratteri. Storie di politici duepuntozero che twittano di tutto un po'. Compulsivi “massaggiatori” per compulsivi lettori.
 
Massimo Arcangeli, linguista, critico letterario e sociologo della comunicazione, insegna all'Università di Cagliari. È garante per l'Italianistica nella Repubblica Slovacca, collabora con la Società Dante Alighieri, l'Istituto della Enciclopedia italiana e molte testate giornalistiche nazionali. Per Castelvecchi ha già pubblicato Biografia di una chiocciola. Storia confidenziale di @ (2015).