fbpx
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato il bando di concorso per scrittori/autori per l’assegnazione del "Premio nazionale intitolato a Giacomo Matteotti XIII edizione – anno 2017". Il premio viene assegnato ad opere che illustrano gli ideali di fratellanza tra i popoli, di libertà e giustizia sociale che hanno ispirato la vita di Giacomo Matteotti. Termine ultimo dell’invio materiali: 20 aprile 2017.
Ecco  come partecipare al bando:
#Sezione saggistica: opere in lingua italiana di carattere saggistico di autori, anche stranieri, viventi alla data di pubblicazione del bando, pubblicate in volume per la prima volta nel periodo ricompreso tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2016. Le opere devono essere accompagnate da una lettera di presentazione dell’editore. Premio: 10mila euro.
#Sezione opere letterarie e teatrali: opere in lingua italiana di carattere letterario, teatrale e poetico (nella loro stesura o messa in scena) di autori, anche stranieri, viventi alla data di pubblicazione del bando, pubblicate in volume o rappresentate al pubblico per la  prima volta nel periodo ricompreso tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2016. Le opere pubblicate in volume devono essere accompagnate da una lettera di presentazione dell’editore. Premio: 10mila euro.
#Sezione tesi di laurea: possono concorrere al Premio coloro che abbiano conseguito la laurea o il dottorato in qualsiasi Università, italiana o straniera, nel periodo ricompreso tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2016, discutendo una tesi, in qualunque disciplina, sulla figura di Giacomo Matteotti o sugli ideali che ne hanno ispirato la vita. Le tesi, in lingua italiana, devono essere accompagnate da una lettera di presentazione del relatore, ovvero del preside della facoltà universitaria di riferimento. Premio: 5mila euro e proposta di pubblicazione delle tesi vincitrici.
 
 
 
Dalla figura storica di Matteotti passiamo ad uno dei più importanti intellettuali del nostro paese, Carlo Levi.
 
Il Comune di Aliano, Il Circolo Culturale “Nicola Panevino”, il Parco Letterario “Carlo Levi” di Aliano, con Matera Capitale della Cultura 2019 e con la Società Dante Alighieri invitano a visionale il Bando per la XX Edizione del Premio Letterario “Carlo Levi” artista e scrittore torinese, confinato e sepolto ad Aliano, autore del famoso libro “Cristo si è fermato a Eboli”. 
Il Premio, nato nel 1988 per promuovere un concorso letterario destinato alle tesi di laurea sull'opera letteraria e pittorica di Carlo Levi, è oggi diventato un appuntamento importante nell’ambito della cultura lucana; insieme al Parco Letterario® dedicato all’Autore piemontese, è senza dubbio un tributo che la comunità di Aliano rende riconoscente a Carlo Levi, esule nel piccolo paese -“Gagliano” nel Cristo si è fermato ad Eboli - durante il periodo fascista negli anni 1935 – 1936 e sepolto nel cimitero di Aliano nel 1975.
 
 Il Concorso si articola in 5 sezioni:
- Sezione Narrativa Nazionale: opere pubblicate nel 2016;
- Sezione Saggistica Nazionale: opere pubblicate nel 2016;
- Sezione Narrativa/Saggistica Regione Basilicata: opere pubblicate nel 2016;
-Sezione Narrativa/Saggistica Internazionale scrittori perseguitati per la libertà del pensiero - Sezione Tesi di laurea su Carlo Levi: discusse fino al mese di dicembre del 2016 e mai presentate a concorso;
 
Ogni partecipante deve far pervenire entro il 28 febbraio 2017 n.10 copie della pubblicazione in concorso.
Per le modalità di partecipazione e per maggiori informazioni sul Parco Letterario Carlo Levi cliccare qui.