Peres aveva già realizzato, in esclusiva per i lettori della 'Dante', un cruciverba sul tema linguistico. Presto ne proporremo anche un altro. Intanto potrete tenervi in allenamento con il cosiddetto cruciverba più difficile del mondo, il 'cruciverba per suPERESperti', collegandovi a questo link.

Come è nato il gioco delle 'parole incrociate'? Le chiamiamo anche 'cruciverba' grazie al titolo di una raccolta di schemi realizzato da Valentino Bompiani circa un secolo fa.

"Il gioco è nato in Italia verso la fine del 1800 su uno schema che prevedeva il semplice incrocio di quattro parole di quattro lettere; non c'erano spazi - o caselle nere - intermedie." Era così difficile incrociare parole anche corte senza alcuna interruzione che il gioco non ebbe successo almeno fino al 1913. "In quell'anno uno statunitense ha avuto la geniale pensata di introdurre delle pause [le caselle nere, NdR]. Proprio come quando si compone una sinfonia - conclude Peres - non si può pensare di inserire una sequenza di note senza interruzioni." Lo stesso accade quando si 'suonano' le parole. Ed ecco l'intervista completa:

Ricordando che i cruciverba aiutano a migliorare la nostra padronanza della lingua italiana, in attesa di affrontare un nuovo cruciverba pensato per i lettori della 'Dante' auguriamo buone vacanze 'incrociate' a tutti.



vn