fbpx

“Non sempre scappando si scappa davvero”. Ci viene riportato nel libro Lontananze perdute. La Sicilia di Dacia Maraini (Giulio Perrone Editore) in cui prende spazio il ricordo nostalgico di una terra piena di bellezze naturali e cultura, che nonostante la distanza spaziale riecheggia nella mente della protagonista siciliana Dacia Maraini che l’autore Eugenio Murrali (giornalista professionista che collabora con diverse testate italiane e straniere) riesce a rappresentare con un senso di saudade brasiliano. Questo è ciò che è emerso dalla presentazione del libro tenutasi, in collaborazione con la Società Dante Alighieri, il 7 giugno presso la Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze. Durante la presentazione sono intervenuti il regista Giuseppe Tornatore, l’attrice Piera Degli Esposti e il giornalista e scrittore Aldo Cazzullo. Moderati dalla giornalista Maria Concetta Mattei, i relatori hanno posto un accento particolare sul percorso attraverso le opere e la memoria della scrittrice la quale rievoca i grandi scrittori siciliani, le sensazioni e i ricordi passati di una Sicilia perduta, una bellezza indifesa ed esposta alla rovina, come mostrato anche nello spot di Giuseppe Tornatore ed Ennio Morricone di Dolce&Gabbana proiettato all’inizio dell’incontro. Il tutto è stato arricchito dalla lettura di alcuni passi del libro da parte di Nino Bernardini e Margherita Patti, accompagnati da un sottofondo sonoro gestito da Alessandro Catalano.

Lucrezia Andrea Locuratolo, Cecilia Santoponte