fbpx

Si aprirà domani, 12 maggio, la XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro, che ha per titolo 'Visioni'. Il programma completo, che si può leggere nel sito salonelibro.it è stato presentato il 26 aprile a Torino dalla Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Giovanna Milella e dal Direttore Editoriale del Salone, Ernesto Ferrero, alla presenza delle autorità e del Direttore generale Régis Faure, con la partecipazione di Arnaldo Colasanti, Consigliere del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, e Rossana Rummo, Direttrice generale Biblioteche e Istituti Culturali del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo. MiUR e MiBACT hanno recentemente sottoscritto un protocollo di intesa per entrare nella nuova formulazione della gestione del Salone.

'L’ingresso del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nella Fondazione del Salone del Libro di Torino - ha detto il Ministro Franeschini - è l’esito naturale di un lungo processo che tiene conto dell’alto valore culturale del Salone. Stiamo parlando della più importante manifestazione italiana del settore e una delle maggiori a livello europeo, capace di promuovere il libro e la lettura, portando un notevole arricchimento culturale a tutta la società italiana.'


Il Salone 2016 avrà sede nei Padiglioni 1, 2, 3 e 5 di Lingotto Fiere, nei giorni da giovedì 12 a lunedì 16 maggio 2016. L'inaugurazione sarà anticipata oggi alle 20,45 con una serata musicale rivolta agli ospiti del Salone nell’Auditorium Rai "Arturo Toscanini". Un concerto straordinario dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai diretta dal nuovo Direttore Principale, James Conlon, con musiche di Schubert e Shostakovic', sarà seguito da interpretazioni dell'attore Massimo Popolizio, in occasione del quarto centenario della morte di William Shakespeare. Saranno letti brani shakespeariani da Riccardo III, Amleto, La Tempesta, scelti da Ernesto Ferrero e dall’anglista Paolo Bertinetti

L'apertura dei lavori sarà invece affidata, domani mattina alle 10,30, a un intervendo del Ministro per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini.

Oltre 1.000 gli editori che saranno presenti tra stand propri e spazi collettivi e istituzionali, in rappresentanza dei marchi grandi, medi e piccoli. Per la prima volta sarà anche presente l’Istituto Luce. Una nota speciale merita il settore dell'editoria per ragazzi, che sta mostrando una tendenza positiva. Saranno presenti 12 editori specializzati nella narrativa per i più giovani. 'Questo Salone – intitolato Visioni - riunisce le forze più dinamiche dell’Italia di oggi, puntando sulla cultura e sulla formazione dei giovani.' Sono le parole con le quali Giovanna Milella ha introdotto la propensione del Salone verso le sfide future e il mondo dei giovani.

Tra le visioni future, nella sala 'Io lavoro', saranno proposti incontri sulla tecnologia, il lavoro, il futuro nel settore librario a partire da quello  del 12 maggio: 'Lavorare o collaborare' (edizioni Egea), di Nicola Palmarini, per Global Digital Creative & Technology Advocate IBM Accessibility - IBM Research at IBM, in collaborazione con LabNET - SAA School of Management Università di Torino. Qui il calendario completo degli incontri di 'Io lavoro'.

Tra le tendenze più significative e collegate al presente troviamo anche le premiazioni dell'XI edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, che si svolgeranno presso Bookstock Village e al Salone OFF. 'Lingua madre è diretto 'alle donne straniere (o di origine straniera, anche di seconda e terza generazione) residenti in Italia – con una sezione dedicata alle donne italiane che vogliano raccontare le donne straniere – e si può partecipare inviando un racconto e/o una fotografia.'

Tra le istituzioni italiane saranno presenti la Presidenza del Consiglio dei Ministri, MiUR - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero della Difesa, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche e anche la Società Dante Alighieri, con la partecipazione del Segretario Generale Alessandro Masi.

La conferenza del Segretario Generale Masi sulla 'Strategia per la diffusione della Lingua e Cultura italiana nel mondo'  si svolgerà domani, 12 maggio, alle 17 presso lo Spazio Incontri, Si parlerà della strategia che la Società Dante Alighieri mette al centro dei suoi nuovi programmi, che però emergono da una storia molto lunga, iniziata nel 1889, e che continuano ancora oggi a portare la nostra lingua e cultura in tutto il mondo. Le strategie della nostra Istituzione saranno illustrate attraverso le nuove aree di interesse strategico della diplomazia culturale, così come auspicato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi.

Fonti: cartella stampa
salonelibro.it
@SalonedelLibro
#SalTo16

Grazie allo specifico accordo con la Rai, la serata inaugurale dell'11 maggio alle 20,45 sarà trasmessa in diretta Eurovisione su Rai5 e in Euroradio su Radio3

 

vn