fbpx

 

"La ricostruzione dei beni culturali e artistici è necessaria, non meno delle case e delle fabbriche, delle scuole e delle piazze, perché sono parte di un'identità personale e collettiva, e sono moltiplicatori di forza sociale". Lo ha dichiarato oggi il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Mantova nell'ambito delle manifestazioni per Mantova Capitale italiana della Cultura 2016. (ANSA)

Si moltiplicano le iniziative che, in tutta Italia, offrono sostegno - materiale o morale - alle popolazioni variamente colpite dal terremoto o da altre traversie climatiche. All'esigenza di ricostruire gli spazi antropici destinati ad abitazioni, servizi e istituzioni, si accompagna anche la necessità di sostenere l'opera di ricostruzione che impegna molti comuni del territorio italiano facendo coraggio a chi, in poche ore, si è ritrovato privo della sua abitazione. Famiglie, spesso con anziani e bambini, sono state private così e in poche ore dello spazio che hanno abitato e dove si svolge o svolgeva la loro vita.

Non si tratta 'soltanto' di abitazioni, ma anche delle strade percorse ogni giorno per recarsi al lavoro, per fare la spesa o sbrigare le incombenze della vita quotidiana. Si tratta del parco nel quale le persone andavano a far giocare i bambini o portavano a spasso il cane, luoghi e momenti di socializzazione.

Tra gli elementi fondamentali per la vita delle persone ci sono anche le opere artistiche e monumentali. Riferimenti centrali per chi, giorno dopo giorno, ha assistito alle funzioni nelle chiese più belle e antiche o forse ha trascorso qualche ora a contemplare un panorama indimenticabile come quello che condividiamo qui sopra, con uno scorcio notturno di Camerino. 

La Società Dante Alighieri sostiene la fase di ricostruzione lanciando una campagna nel suo profilo Facebook. Saranno abbinate suggestive immagini dei luoghi dell'Italia centrale, anche se danneggiati o cancellati, accompagnate a versi di Giacomo Leopardi, con l'hashtag #fermateilmondovoglioscegliere e il nome del luogo 'scelto' e virtualmente adottato. In questo modo potremo creare un album fotografico, emozionale e condiviso, delle bellezze d'Italia centrale, in vista della loro ricostruzione, laddove possibile, o per non dimenticarne la bellezza.

Per farsi coraggio, per andare avanti e per guardare al futuro, ma senza perdere la memoria.

 

 


Vn