Andrea Ciarlariello

Il 22 aprile scorso il Comitato della Dante di Hong Kong ha ricevuto la visita di Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, accompagnata dal Console Generale Antonello De Riu e dalla Console Sarah Negro. Il Ministro ha visitato Hong Kong nel corso di una missione di alcuni giorni in Cina – che l’ha portata a partecipare all’inaugurazione della Fiera internazionale di tecnologia di Shanghai, in cui l’Italia è stata ospite d’onore, dichiarando che Italia e Cina possono “tracciare insieme una nuova via della Seta, non solo di merci ma di idee, scienza e formazione” – intervenendo in un evento presso il Science and Technology Park. Il Ministro ha espresso parole di apprezzamento per le attività del Comitato e ribadito la grande rilevanza della rete dell’insegnamento della lingua italiana all’estero, tema di cui si è occupata per anni anche nella veste di Rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia, carica che ha ricoperto dal 2004 al 2013. Il Comitato di Hong Kong, nella popolosa regione amministrativa speciale cinese, è stato fondato nel 1934 e ha vissuto da allora le diverse trasformazioni che hanno contraddistinto la città e il Paese. L’attuale Consiglio direttivo, composto dal Presidente Bruno Feltracco e dal Vicepresidente Angelo Paratico, è alla guida dell’associazione dal 2007. Il dott. Francesco Marascia ha trentuno anni ed è in Cina da sette. Dopo alcune esperienze di insegnamento in varie città della Cina continentale si è trasferito a Hong Kong due anni fa e ha iniziato a insegnare nella scuola della Dante. Oggi è il responsabile della scuola e racconta con passione l’insieme delle attività e delle relazioni che costituiscono la vita quotidiana del Comitato. Spiega inoltre che “la comunità italiana a Hong Kong sta vivendo in questi ultimi anni una notevole estensione, dovuta ai molti giovani che arrivano nella città per esperienze di studio o di lavoro, attratti dalle opportunità economiche che il territorio offre”. “Negli ultimi 5 anni”, continua, “abbiamo registrato una grande crescita delle iscrizioni ai corsi di lingua che sono il pilastro intorno al quale è costruito il Comitato. Si è reso necessario, nel 2014, cambiare sede per avere ambienti più grandi, in un edificio più centrale e più accogliente”.

L'articolo è disponibile in forma integrale solamente per i Soci abbonati a "Pagine della Dante" e "Apice".

La preghiamo di effettuare l'accesso all'area riservata o di sottoscrivere un nuovo tesseramento.


Se è già Socio della Dante, ma non è in possesso delle credenziali per accedere all'area riservata la preghiamo di compilare questa scheda.