viaggioConDante

 

In viaggio con Dante
Ideazione: Paolo Peluffo e Lamberto Lambertini
Regia/voce: Lamberto Lambertini
Fotografia/montaggio: Carlo Sgambato
Consulenza storico/artistica: Valentina Spata
Musiche: Savio Riccardi

Dal 2009 la Società Dante Alighieri ha intrapreso un “lungo viaggio” cinematografico in compagnia del Sommo Poeta per perpetrare la contemporaneità delle tre Cantiche della Divina Commedia, i cui mirabili versi nobilitano il nostro presente. Un viaggio in compagnia di Dante per un'Italia unita dalla sua lingua. Un ambizioso manifesto del Belpaese, attuale e al tempo stesso legato alla storia e alla nostra memoria: uno sguardo contemporaneo su quella sconfinata bellezza che si è come stratificata sul suolo della nostra Italia e che troppo spesso noi non vogliamo o sappiamo vedere e contemplare. “Tutto è cominciato – sottolinea il regista – a Napoli, la mia città. Un giorno in cui rimasi affascinato dal lavoro di un artigiano modellatore, intento a realizzare un busto. Durante la conversazione, gli chiesi quanto tempo avrebbe impiegato per crearne uno di Dante. Sette ore, mi disse. Da qui l’idea di raccontare ogni cantica della Divina Commedia in un tempo eguale, sfruttando anche la dimensione visuale, fatta di immagini monumentali, ma anche di volti d’artigiani ed operai. L’obiettivo è quello di trasmettere la forza inarrestabile del pensiero dantesco. Una forza che va’ oltre le parole, che ancora cammina fra noi con passo attuale.”

Una lettura integrale della Divina Commedia in 100 brevi film
Leggere Dante sulle immagini dell’Italia di oggi

Ogni nazione finisce per identificarsi con un uomo; nel caso dell’Italia non v’è alcun dubbio su quale sia questa figura simbolica: pensare all’Italia significa pensare a Dante, il primo poeta d’Italia e forse del mondo. Città e strade, deserte e affollate, di giorno e di notte, borghi, acque e campi, sentieri, boschi e radure, visioni nuove degli angoli più noti e più rari, case e chiese, industrie e rovine, pianure e altipiani, coste e boschi, odierni simulacri e monumenti e rovine del passato, immersi nel mistero della storia, come quella del tempo di Dante. Su queste immagini, una lettura per la prima volta integrale, tutti i canti, tutte le terzine, tutti i versi. Luoghi vissuti come spazio della creatività si intrecciano in un viaggio dove immagini, parole ed esperienza del territorio propongono una visione corale. Dal Nord alle Isole, le storie di vita dell’Italia e degli italiani dei giorni nostri fanno da sfondo alla voce del Sommo Poeta, attualizzando la cantica dantesca e restituendo un’opera di altissima fruibilità, adatta ad un vasto pubblico. Il progetto In viaggio con Dante, promosso dalla Società Dante Alighieri intende valorizzare il patrimonio culturale italiano attraverso una lettura originale e creativa delle tre Cantiche della Divina Commedia in 100 brevi film. Ogni canto è arricchito da un apparato di commenti scritti, che compaiono al principio e in conclusione di ciascun filmato (della durata approssimativa di 10/12 minuti) e riportano rispettivamente la sintesi del canto cui le immagini fanno da contrappunto e alcune informazioni di dettaglio sui luoghi nei quali le immagini sono state girate. Grazie ai precedenti contributi di Arcus (poi Ales), integrati dalla Società Dante Alighieri sono state realizzate 21 ore di girato rispettivamente per la cantica dell’Inferno (Maratona Infernale) del Purgatorio (Montagna Infinita) e del Paradiso (Senza principio senza fine). A partire dal 2012 la Direzione Generale Italiani all’estero e Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha contribuito alla realizzazione di 900 cofanetti delle tre cantiche in edizione bilingue (sottotitolata in inglese e in spagnolo), come da nota, da “distribuire all’estero per attività di promozione socio-culturale in favore dei connazionali”.

 

maratonaInfernale

montagnainfinita

senzaprincipiosenzafine