La lingua geniale di Andrea Marcolongo invita tutti, anche chi non ha studiato il greco antico, a considerare questa lingua collegata a una visione del mondo "delicata e senza sfocature". Abbiamo chiesto all'autrice di raccontarci le ragioni del suo amore per questa lingua, che definisce anche un "rifugio contro la solitudine linguistica", e come è nata l'idea del libro.

Ogni settimana consigliamo una nostra selezione tra narrativa e saggistica di autori italiani. Buona lettura!

Gli ultimi aggiornamenti pubblicati dal sito del Ministero parlano di oltre 345.000 presenze registrate nel ponte di Ferragosto.