Martedì 19 aprile Aldo Onorati ha presentato il suo nuovo libro al pubblico di Palazzo Firenze. Tra i relatori  Giovanni Di Peio e Lucia Caravale
Lettori del testo di Dante, Paradiso, XI, 28-131: Vanessa Folino e Rui Zhang.
 
Perché Dante predilige, fra le molteplici virtù di San Francesco, la povertà, quasi isolandola sulle altre qualità? I critici hanno dato diverse giustificazioni probanti. Sennonché le spiegazioni di ordine storico (lotta fra Spirituali e Conventuali, ecc.) non convincono da sole Aldo Onorati, il quale, da dantista ormai definito "scomodo", va oltre, indagando all'interno della Divina Commedia e delle altre opere dell'Alighieri, scoprendo così che la virtù principe celebrata da Dante nel Poverello d'Assisi ha significazioni profonde e appigli, giustificazioni, presagi e auspici in tutto il Poema Sacro, fino a collegarsi alla Lupa e al Veltro.