La giuria del Premio di Cultura indetto per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado dalla Società Dante Alighieri ha stabilito la graduatoria per la XXXV edizione, relativa all’anno scolastico 2015-2016.

La grande partecipazione e l’alta qualità dei lavori proposti ha reso difficile stabilire la classifica: infatti, sono stati moltissimi i ragazzi che si sono misurati con la lettura dei canti dell’Inferno, raccordandoli in modo stimolante con immagini dell’attualità. In questo quadro la giuria ha apprezzato in particolare la novità delle proposte ed ha valorizzato la scelta degli abbinamenti tra testo e immagini, la corretta presentazione delle motivazioni, l’originalità degli abbinamenti tra video e immagini, spesso molto suggestivi, e la capacità di lettura dei versi.

Due i primi posti: il gruppo del Liceo Pietro Giannone di Caserta (classe I D), autore di un video dedicato al V canto dell’Inferno e l’alunno del Liceo Scientifico G. Berto di Vibo Valentia (classe III G), sul XXVI canto (il superamento dei limiti osato da Ulisse è paragonato al sacrificio di Rosario Satrico, poliziotto eroe della cronaca recente). Al secondo posto altri due gruppi ex aequo: Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci, di Sora (FR) (classe IV D) con una lettura del XIII canto, e il gruppo di studenti del Liceo Russell di Roma (classe V B), con una scelta poco ovvia, dedicata al IX canto, associata a una recitazione teatrale particolarmente originale. Ancora due ex aequo per il terzo posto: il gruppo di studenti del Liceo Giulio Cesare di Roma (classi I e II C), che hanno letto e illustrato il VII canto, e il lavoro di uno studente del Liceo Celio Roccati di Rovigo (classe III C), dedicato ancora al XIII canto, interpretato con immagini legate al tema del suicidio, di grande attualità anche per la fascia di età che coinvolge i partecipanti.

Una menzione speciale va ad altri lavori, che si sono distinti per inventiva e buona capacità di lettura:

  • Comitato di Asuncion (Paraguay)
  • Comitato di Kiev
  • Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri di Roma, (classe IV G)
  • Liceo Celio Roccati di Rovigo, (classe III C)
  • Liceo Scientifico G. Berto di Vibo Valentia, (classe IV C)
  • Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Sora (FR), (classe III B)
  • Liceo Classico Pietro Giannone di Benevento, classe (III E)

I lavori particolarmente riusciti saranno pubblicati – dopo aver acquisito le necessarie liberatorie – sul sito della Dante Alighieri in una sorta di staffetta di lettura.

I gruppi premiati saranno ospitati a Ravenna, nel fine settimana del 10-11 settembre, nell’ambito delle celebrazioni dedicate al Sommo Poeta. Il programma delle due giornate, ricche di manifestazioni di alto interesse culturale, sarà reso noto a breve.

 

 

 

#dantemania

#dantemania

750 anni di Dante

Dante ha 750 anni, ma noi continuiamo a leggerlo e ci prepariamo, con #Dantemania, alle celebrazioni dantesche del 2021. Inizia nel 2015 il conto alla rovescia per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, uno dei poeti italiani più studiati e amati #italofonia

In primo piano:

ArtWireless

bannerAW

La cultura viaggia senza fili

Progetto online di informazione per l'arte, idea di cultura che viaggia senza fili e prodotto utile al sistema museale pubblico e privato, agli studiosi, ai collezionisti, agli artisti, ai galleristi e a tutti gli amanti della cultura desiderosi di conoscere ciò che accade nel mondo dell'arte.

In primo piano:

I Parchi Letterari®

logoParchiLetterari

Scopri i Parchi Letterari® Italiani

Accade a volte di sognare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario? Scopri i nostri percorsi ed itinerari attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi.

In primo piano:

Comitato della settimana

L'intervista

Paolo Cognetti

Il voto della Società Dante Alighieri per l’edizione 2017 del Premio Strega va a Paolo Cognetti, autore del libro Le otto montagne (Einaudi). Lo scrittore è stato il più votato dai circoli di lettura promossi nei Comitati della Dante. Guarda l'intervista