#Dantemania: sabato 21 ottobre, al Teatro Ristori lo spettacolo di Vivaldelli sulla Commedia promosso dal Comitato di Verona della Società Dante Alighieri

Sarà un viaggio attraverso le Cantiche dantesche quello che Gregorio Vivaldelli, professore di Sacre scritture a Trento, oggi uno tra i maggiori interpreti danteschi, presenterà a Verona, al Ristori, con il titolo “In me s’accese amore”.

Lo spettacolo viene riproposto al pubblico veronese dopo il successo della scorsa esperienza che ha coinvolto la cittadinanza e i soci del Comitato della Dante, promotore dell’iniziativa. Su indirizzo della Presidente Maria Maddalena Buoninconti, il sodalizio ha deciso sostenere il progetto perché attraverso un linguaggio semplice e coinvolgente il prof. Vivaldelli è capace di offrire una lettura dei versi del Sommo Poeta di forte suggestione e di stimolo ad affrontare il messaggio sempre attuale dell’opera.

A introdurre la serata, a ingresso gratuito a partire dalle ore 20,30 fino a esaurimento posti, il saluto della Presidente Maria Maddalena Buoninconti e del Segretario Generale della Società Dante Alighieri Alessandro Masi, ospite d’eccezione. Sono previsti gli interventi istituzionali di Antonio Pastorello (Provincia di Verona), Salvatore Mulas (Prefetto di Verona), Mons. Giancarlo Grandis (Diocesi di Verona), Alessandro Mazzucco (Fondazione Cariverona), Paolo Bedoni (Cattolica Assicurazioni), Stefano Quaglia (Ufficio Scolastico di Verona) e Michele Croce (AGSM).