Ecco tutti gli eventi:
 
(In corso) Mostra "Ostia Ponente dagli anni '50- la nostra storia", presso il Centro Visite Mario Pastore - Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia (parcheggio Porto Turistico di Roma, ingresso da Via dell'Idroscalo). La mostra rimarrà aperta fino al 7 novembre. Ingresso libero.
 
1° novembre ore 17.00 - Centro Visite Mario Pastore - Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia (parcheggio Porto Turistico di Roma, ingresso da Via dell'Idroscalo) 
Proiezione di "Tevere". Il film di Massimo Saccares, presentato nell’ultimo Festival del Cinema di Roma, intende raccontare il fiume Tevere viaggiando con lui dalla sorgente alla foce. Il racconto si svolgerà in un modo non convenzionale, un fiume visto da dentro cercando, per quanto possibile, di restare al di fuori di una retorica storico-monumentalistica e patriottarda, ricordato e descritto  da chi ancora lo vive e lo ama: pescatori, barcaioli, canottieri, artisti e inediti personaggi legati al fiume. La terza parte del documentario, passata l'isola Tiberina, ci condurrà nella memoria "Pasoliniana" accompagnati da Silvio Parrello (insieme ad altri ragazzi ispiratore dell'opera "Ragazzi di Vita") nei trascorsi con il poeta ai tempi dei bagni sotto i piloni di Ponte Marconi e le varie escursioni Teverine.
 
A Fiumara Grande e quindi Idroscalo di Ostia il pubblico sarà accompagnato nel parco dedicato a Pasolini, nel luogo in cui viene barbaramente ucciso, dal personale dell'oasi LIPU Centro Habitat Mediterraneo di Ostia.
 
 
2 novembre -  ore 10.00 
presso il Parco Letterario Pier Paolo Pasolini - Via dell'Idroscalo
Commemorazione di Pier Paolo Pasolini
con poeti, amici, artisti, musicisti (con la partecipazione della band Jukebox all'Idroscalo) 
 
 
7 novembre ore 11.30 
presso il Parco Letterario Pier Paolo Pasolini - Via dell'Idroscalo 
letture poetiche "PASOLINI: L'ULTIMO PROFETA" 
Sono stati invitati i poeti: Sandro Angelucci; Paolo Buzzacconi; Franco Campegiani; Patrizio Gabbianelli; Luca Giordano; Sonia Giovannetti; Silvio Parrello; Fabrizio Rendina; Laila Scorcelletti; Francesco Paolo Tanzj; Michela Zanarella
 
 
Il Parco Letterario della rete Società Dante Alighieri - www.parchiletterari.com
Il Parco Letterario è il luogo legato alla tragica scomparsa di Pasolini, che dopo anni di abbandono e degrado, è diventato un luogo-simbolo dove è stato realizzato dallo scultore Mario Rosati un monumento a ricordo quel tragico evento. Quell’opera che negli anni divenne il simbolo di un’area lasciata nel più completo abbandono, è oggi al centro di un’oasi naturale protetta di interesse internazionale (CHM-Lipu). 
 
Partendo dall’Idroscalo si attraversa la Riserva Naturale Statale del Litorale Romano e ci si trova al centro di realtà storiche, architettoniche ed ambientali uniche come Ostia Antica, la foce del Tevere, il borgo papale medioevale di Gregoriopoli, i villini liberty e il razionalismo di Adalberto Libera. Il Parco si muove con proposte che assecondano, evidenziano, promuovono e denunciano le realtà ambientali e sociali della periferia urbana, utilizzando l’abbondante letteratura che le riguarda e di cui Pasolini è il primo autore.