Leggendo un libro, vi è mai venuto il desiderio di "mollare tutto" e partire alla volta degli angoli che hanno fatto da quinta scenica alla trama? L’autunno è uno dei periodi ideali per accostarsi ai paesaggi italiani entrati nelle pagine più belle della letteratura mondiale e agli scorci che hanno ispirato generazioni di scrittori.
 
I Parchi Letterari sono percorsi ed itinerari attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi. Città, piazze, ma anche paesaggi o campagne si ritrova raccontato in un testo, diventano un patrimonio culturale ed ambientale da proteggere, valorizzato e reso fruibile ai visitatori attraverso una sorta di viaggio nella letteratura e nella memoria mediante attività culturali e manifestazioni immaginifiche ideate per far conoscere gli scrittori e i loro luoghi d’ispirazione. La proposta intende far rivivere attraverso percorsi sensoriali il ricordo di molti letterati e di far provare, gustare, sentire, toccare ed osservare tutto ciò che ha portato un autore a scrivere pagine storiche della letteratura.
 
Da qui è possibile scaricare la LOCANDINA
 
Ecco poi, da nord a sud, tutti gli appuntamenti di ciascun Parco Letterario:
 
Parco Letterario Alessandro Manzoni e il Parco Adda Nord, Parco Adda Nord (Mi, Lc, BG)
 
In occasione della seconda Giornata nazionale dei Parchi Letterari, il Parco Manzoni propone al pubblico i seguenti eventi:
A Casirate d’Adda per tutto il giorno verrà aperta eccezionalmente la Biblioteca “Fondo Manzoniano”, dove sarà possibile ammirare la Mostra fotografica “L’Adda ha buona voce”, a cura di Mario Donadoni.
“Cammina, cammina, o presto o tardi ci arriverò. L'Adda ha buona voce; e, quando le sarò vicino, non ho più bisogno di chi me l'insegni” (Alessandro Manzoni - I promessi sposi - Capitolo XVII)
 
Alle ore 18.00 ci sarà la presentazione del libro “Profumo d’Australia” di Ignazio Ravasi. A seguire le Letture Manzoniane.
“Dovette dunque parlar con se stesso; ed ecco una parte di ciò che il pover'uomo si disse in quel tragitto: ché, a scriver tutto, ci sarebbe da farne un libro” (Alessandro Manzoni - I promessi sposi - Capitolo XXIII)
 
La serata si conclude all’insegna del gusto, con la Polentata (dalle ore 19) a cura del Gruppo Alpini.
“Tonio scodellò la polenta sulla tafferìa di faggio, che stava apparecchiata a riceverla: e parve una piccola luna, in un gran cerchio di vapori” (Alessandro Manzoni - I promessi sposi - Capitolo VI)
 
Infotel 338 2011762
 
 
Parco Letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei, Padova
 
Il Parco Petrarca e dei Colli Euganei, in occasione della Giornata Nazionale dei Parchi Letterari, invita il pubblico a visitare di mattina la città di Torreglia. Appuntamento alle ore 11.30 in via della Commenda, contrada Vallorto. 
In occasione della concomitante antica sagra del Castelletto, i visitatori parteciperanno all’inaugurazione della quarta targa letteraria del Comune di Torreglia.  
A seguire è prevista la Passeggiata Letteraria (gratuita) con lo scrittore Paolo Gobbi, che porterà fino alla targa dell'Abate Barbieri a Villa Barbieri-Verson, con ritorno al punto di partenza (durata ca 1 ora).
 
Di pomeriggio l’itinerario ci porta ad ARQUA' PETRARCA, con la visita guidata alla casa del Poeta e al borgo. Incontro ore 16.30 p.zza San Marco (Borgo Superiore, di fronte al Municipio). Visita gratuita, ingresso alla casa a pagamento (costo euro 4 intero, euro 2 ridotto gruppi minimo 15 persone). Non occorre prenotazione basta presentarsi in loco.
 
Inoltre il parco Letterario Petrarca invita a partecipare alla iniziativa “POETI PER UN GIORNO AD ARQUA' PETRARCA”.  Lasciatevi ispirare dall'atmosfera di questo borgo! Chi lo desidera infatti potrà lasciare una poesia o un verso all'Enoteca il Guerriero, in via Jacopo Da Arqua' 2/4 che vi aspetta anche per farvi assaggiare del buon vino dei Colli Euganei e molte ricette tipiche (dalle 10.00 alle 24.00). Al termine della manifestazione la giuria del parco letterario decreterà' il vincitore che vedrà pubblicata la sua poesia sul sito del parco Letterario www.parcopetrarcaedeicollieuganei.it.  
 
Per informazioni 347 0091126
 
 
Parco Letterario Eugenio Montale e delle Cinque Terre, Parco Nazionale delle Cinque Terre (SP)
 
Il Parco Letterario Eugenio Montale e delle Cinque Terre, in occasione della Giornata Nazionale dei Parchi letterari del 23 ottobre, vi invita all’evento “VINO CINQUE TERRE, MUSA D'ARTE E DI PAESAGGIO”, con l’escursione sulla Via dei Santuari da Reggio a Soviore, con al termine degustazione di Vini Cinque Terre DOC e formaggi della Val di Vara.
 
Ecco il programma in dettaglio:
Ore 8.45 - ritrovo con guida escursionistica di fronte a Info Point Parco Cinque Terre presso stazione Ferroviaria di Vernazza 
Ore 9 - partenza con Bus da Vernazza fino al Santuario di Nostra Signora di Reggio*
Ore 9 e 30 - partenza escursione** su sentiero n.582 fino al Santuario di Nostra Signora di Soviore
Ore 11 circa - arrivo e visita al Santuario di Nostra Signora di Soviore sopra Monterosso al Mare
Ore 11 e 30 - Sotto al porticato del Santuario di Soviore, degustazione guidata a cura dei Sommellier dell'AIS La Spezia, alla scoperta dei Vini Cinque Terre DOC.
 
Fin dall'antichità i vini del territorio hanno rappresentato una fonte di ispirazione per coloro i quali, da Petrarca a Montale, passando per Signorini e Discovolo, hanno espresso in versi o sulla tela lo spirito delle Cinque Terre. 
I vini saranno sapientemente abbinati ad una selezione ragionata di Formaggi della Val di Vara.
 
INFO e prenotazioni.  E' possibile prenotare sia l'escursione sia la degustazione guidata gratuitamente (entrambe fino ad un max di 25 partecipanti) a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel 3491755359
Difficoltà: escursionistico.
Il rientro dal Santuario fino al borgo di Monterosso, con la guida escursionistica, è possibile al termine della degustazione alle ore 12 e 30 circa,  attraverso il sentiero n. 509 (40 min circa)
PRANZO AL SANTUARIO.  In occasione della giornata è possibile pranzare al Ristorante del Santuario di Soviore con un menù degustazione tipico al prezzo fisso di 20 euro.
 
Per informazioni e prenotazioni: tel (+39) 0187817385, (+39) 3348815822
 
 
Parco Letterario Le Terre di Dante, parco itinerante fra Firenze e Ravenna
 
In occasione della 2a Giornata Nazionale dei Parchi Letterari, Le Terre di Dante vi invitano alla” 53° Sagra delle Castagne con il treno a vapore da Faenza a Marradi”, all’insegna dell’Arte, della Natura e della Gastronomia.
 
Si partecipa all’evento previa prenotazione (costo di € 130 p/persona), con il seguente itinerario di viaggio:
Sabato 22 Ottobre a Faenza (ore 10.00) è prevista la visita di Palazzo-museo Milzetti, straordinaria testimonianza di quell'elegante civiltà architettonico-decorativa che in età neoclassica fiorì a Faenza. Nel pomeriggio visita al MIC, museo delle ceramiche, uno dei più grandi e rinomati al mondo con oggetti di ogni tempo e di ogni luogo italiano ed estero, passando poi da una “bottega di ceramica” dove poter ammirare le fasi di lavorazione. Di seguito pernottamento.
 
Domenica 23 Ottobre, alle ore 11.20 partenza con lo storico "Treno a Vapore" per Marradi, dove si arriva alle ore 12.15 per partecipare alla "sagra delle castagne". La Giornata continua con la Visita libera al Museo del Castagno, al centro Dino Campana e al Palazzo Torriani. I partecipanti avranno la possibilità di pranzare in uno dei tanti stand gastronomici presenti nella sagra con varie leccornie a base del famoso "Marrone di Marradi". Alle ore 17.30 è prevista la partenza da Marradi, sempre con lo storico Treno a Vapore, per rientrare a Faenza.
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. +39 335 8181101 - +39 340 2610838
 
 
Parco Letterario Giosue Carducci, Castagneto Carducci, Bolgheri e Donoratico (Li) 
 
In Toscana le colline, le vigne, i boschi, gli uliveti, le pinete ombrose, le ampie spiagge su un mare cristallino, compongono il suggestivo scenario del Parco Letterario Giosue Carducci, che caratterizza i borghi storici intorno a Castagneto Carducci, Bolgheri e Donoratico, dove il Poeta visse la sua “fanciullezza”.
 
Il Parco Letterario festeggerà la Giornata Nazionale assieme ai visitatori, proponendo la visita al Museo Archivio, alla Casa Museo di Carducci e al Piccolo Museo dell’Olio. 
Il museo Archivio e la Casa Museo ripropongono i maggiori momenti della vita e dell’attività letteraria del poeta, legata ai suoni e ai profumi della Maremma pisana divenuta fonte d’ispirazione per le sue celebri poesie come “Davanti San Guido”, “Traversando la Maremma Toscana”e “San Martino”.
Il Piccolo Museo dell’Olio propone suo interno le antiche attrezzature utilizzate per la produzione dell’olio extravergine di oliva (tra le ricchezze naturali più importanti del territorio) e alcune foto d’epoca che catturano i momenti della raccolta delle olive nel tempo.
 
Durante la visita nel Museo Archivio sarà possibile partecipare allo scambio gratuito di Libri con la formula del Barattolibro, “lasci un libro usato e ritirane uno nuovo”.  
 
Inoltre, durante l’itinerario, sarà possibile comporre una propria poesia e consegnarla ai responsabili del parco. I versi più belli verranno pubblicati sulla pagina facebook del Parco Carducci.
 
Per info 0565/765032
 
 
Parco Letterario Gabriele d’Annunzio, Anversa degli Abruzzi (Aq) 
 
Anversa degli Abruzzi accoglierà il pubblico della seconda Giornata Nazionale dei Parchi, proponendo di mattina una visita libera all’interno del suo borgo, da cui è possibile ammirare il bellissimo paesaggio circostante. L’antico abitato di Anversa è adagiato, infatti, su uno sperone roccioso, a 660 metri d’altitudine, che domina l’ultimo tratto delle suggestive Gole del Sagittario, oggi Riserva Naturale del WWF.
 
Nel pomeriggio sarà possibile partecipare presso la Biblioteca Comunale (ore 17) alla Conversazione dal titolo “d’Annunzio e la Fiaccola sotto il moggio”.  Interverranno esperti e studiosi come Franca Minnucci (scrittrice e attrice dannunziana), Valerio Tommaso  Baldassarre (cultore dannunziano), Amedeo Fusco (cultore di letteratura) e Marzio Maria Cimini (abruzzesologo e critico letterario).
 
Con la collaborazione del Comune di Anversa degli Abbruzzi, cooperativa Daphne, I Borghi più belli d’Italia, Erasmus+, Biblioteca Comunale di Anversa degli Abruzzi, Riserva Naturale Gole del Sagittario, Istituto Abruzzese per le Aree Protette.
 
 
 
Parco Letterario Tommaso Landolfi, Pico (Fr)
 
 
Pico, piccolo comune di circa tremila abitanti in provincia di Frosinone, e inserito di recente tra i “Borghi più belli d’Italia”, è arroccato su una collina a ridosso di monte Pota. Unire la valorizzazione del borgo di Pico alla figura di Tommaso Landolfi, la cui opera singolare è impregnata di umori, immagini, fantasie legate alla vita e ai personaggi del paese, è un volere richiamare alla memoria storica e letteraria un genio del novecento, considerato uno degli scrittori italiani di maggior rilievo del Novecento.
 
Per la Giornata Nazionale del 23 ottobre il Parco Letterario propone il Convegno presso la sala consiliare del Comune (ore 11.30) sul tema "Qualche nota di premessa a Landolfi", a cura del prof. Marcello Carlino. 
 
Seguirà la lettura di poesie sullo scrittore e sul borgo medioevale da parte di alunni della scuola dell'obbligo, composte da autori del territorio; proiezione di foto del centro storico realizzate dall'arch. Arcangelo Bellincampi
 
Nel pomeriggio, dalle ore 16,00 si potrà partecipare alla visita guidata lungo i luoghi della storia e della letteratura landolfiana.
Per info 349 6021814
 
 
Parco Letterario Grazia Deledda, Galtellì (Nuoro) 
 
Nell'Ambito delle celebrazioni deleddiane (ottantesimo anniversario della morte e il novantesimo dall'assegnazione del premio Nobel): "2016 anno di Grazia", il Comune di Galtellì Vi aspetta venerdì 21 ottobre  presso la Sala Conferenze dell’Anfiteatro Comunale (Via San Pietro) per il Convegno internazionale: "La Deledda nel Mondo". 
 
Il programma prevede alle ore 16, presso il Belvedere di San Pietro, l’inaugurazione del Monumento a Grazia Deledda. 
A seguire il convegno, con i saluti del Sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu, il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru e l’assessore alla Cultura della Regione Sardegna Claudia Firino.
Verrà di seguito proiettato il video Documentario “Itinerari Deleddiani”, a cura della Cineteca Sarda, alla presenza del suo presidente Antonello Zanda.
Tra i relatori del convegno parteciperanno:
Neria de Giovanni (presid, Assoc.ne Internazionale dei critici Letterari), Stanislao de Marsanich (Presidente Parchi Letterari Italiani), Ciriaco Offeddu (scrittore e fondatore di beyond Thirty-nine), Stefan Damian (Università di Cluj, traduttore in rumeno di quattro opere della Deledda), Margherita Heyer Caput (docente di Italianistica presso l'Università della California, autrice di saggi sulla Deledda, Premio letterario nazionale "Grazia Deledda" nel 2005, Premio Ennio Flaiano nel 2009).
Modera il giornalista Antonio Roich.
 
Durante il Convegno tutti gli appassionati di filatelia e non, avranno l’occasione di acquistare l’annullo filatelico prodotto da Poste Italiane per l’occasione e realizzato dai ragazzi del Servizio Civile di Galtellì. 
 
“Canne al vento”, il romanzo che più di tutti ha contribuito all’assegnazione a Grazia Deledda del premio Nobel nel 1926, sembra rivivere negli scorci dell’antica Galte, nei suoi colori, nei suoi sapori, nei siti archeologici e nelle suggestioni dei panorami del Monte Tuttavista e del Golfo di Orosei. Una semplice passeggiata finisce col trasformarsi in una caccia ai tanti tesori di un paese incantato ricco di antiche case restaurate ed aperte ai visitatori che vi riscoprono i verdi cortili e i tanti oggetti di uso quotidiano, testimonianze ancora vive nella memoria. Tra la Cattedrale pisana e San Pietro, la casa delle dame Pintor, l’orto di Efix e gli eleganti palazzetti di quella nobiltà rurale decaduta ispiratrice della Deledda, a Galtellì accade ancora spesso di imbattersi in esibizioni quasi spontanee de’ Sos Tenores - Canto a Tenore -, un’arte senza tempo riconosciuta dall’Unesco “Patrimonio immateriale dell’Umanità”.
 
Per info:
 
 
Parco Letterario Pier Paolo Pasolini, Ostia (Roma) 
 
Ad Ostia (Roma) troviamo il Parco Letterario Pier Paolo Pasolini, il poeta amatissimo da più generazioni, e che gli amici dell’Oasi della LIPU custodiscono con grande amore e spirito civile. Il sito dove venne realizzato dallo scultore Mario Rosati, un monumento a ricordo del tragico evento che spezzò la vita di Pasolini (1922-1975), si trova in un territorio ampio e ricco di contraddizioni. Quell’opera che negli anni divenne il simbolo di un’area lasciata nel più completo abbandono, è oggi al centro di un’oasi naturale protetta di interesse internazionale (CHM-Lipu). 
 
Il Parco Letterario Pier Paolo Pasolini ed il Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia partecipano alla Giornata nazionale dei Parchi Letterari con le seguenti iniziative pomeridiane:
 
Alle ore 15.30 è prevista la Visita guidata al Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia, con partecipazione gratuita, ma è obbligatorio prenotarsi prima scrivendo a 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (raccomandati binocolo e scarpe comode).
Alle ore 17.00 i visitatori parteciperanno alle letture di poesie presso il Parco Pasolini. Subito dopo sarà possibile assistere alla liberazione di un rapace curato dal CRFS Lipu Roma
 
Il programma prevede anche appuntamenti con i più piccoli: dalle ore 16.00 laboratori didattici per bambini; dalle ore 14.30 alle ore 18.30, libero accesso al Parco Letterario Pasolini.
 
Appuntamento presso il Centro Visite Mario Pastore del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia, sito nel parcheggio del Porto Turistico di Roma, con accesso da Via dell'Idroscalo.
 
Per info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Parco Letterario Francesco De Sanctis, Irpinia (Avellino) 
 
Rivivere i Viaggi Elettorali di Francesco De Sanctis, degustare la pasta di semola di grano duro del Senatore Cappelli e ascoltare la musica di Vinicio Capossela nell’Alta Irpinia
 
I Comuni dell’Alta Irpinia e il Gal Cilsi vi invitano a visitare il Parco Letterario Francesco De Sanctis. Scrittore, critico letterario, politico, Ministro della Pubblica Istruzione e filosofo, Francesco De Sanctis fu tra i maggiori critici e storici della letteratura italiana nel XIX secolo. Lacedonia, Bisaccia, Calitri, Andretta, Guardia Lombardi, Morra De Sanctis e S. Angelo dei Lombardi sono tra i luoghi dell’Irpinia descritta in “Un viaggio elettorale” - il famoso réportage ispirato al viaggio nel collegio elettorale di Lacedonia, compiuto dal De Sanctis per sostenere la propria candidatura alle elezioni politiche del 1874/75 – e nel libro di memorie, rimasto incompiuto e pubblicato postumo, “La giovinezza”. Il paesaggio irpino che accompagnò l’infanzia e la fanciullezza di De Sanctis fu tutt’uno con l’ambiente familiare e paesano che lasciò così viva traccia di sé nella memoria di lui, perpetuamente esule.
 
Per info 333 8661366
 
 
Parco Letterario Carlo Levi, Aliano (Mt) 
 
Aliano, il piccolo borgo lucano noto in tutto il mondo grazie al capolavoro della letteratura mondiale “Cristo si è fermato ad Eboli”, scritto da Carlo Levi, e candidato a Capitale Italiana della Cultura 2018, accoglierà i partecipanti alla 2a Giornata Nazionale dei Parchi Letterari, proponendo una serie di eventi e di visite all’insegna della natura, della cultura e della letteratura.
 
Per tutto il giorno è prevista infatti l’apertura dei seguenti musei: Pinacoteca Paul Russotto, Pinacoteca Carlo Levi, Casa di confino di Carlo Levi, Museo della Civiltà Contadina.
Nel corso della giornata darà possibile partecipare, inoltre, alla Passeggiata tra i calanchi, nei nuovi suggestivi percorsi denominati “Don Carlo” e “Don Luigi”.
In piazza sarà possibile inoltre partecipare allo scambio gratuito di libri con la formula del Barattolibro “lascia un libro usato e ritirane uno nuovo”.
 
Per info tel 0835 568529
 
 
Parco Letterario Albino Pierro, Tursi (Mt) 
 
Per la Giornata Nazionale del 23 ottobre, il Parco Letterario di Tursi (Matera) aprirà la Casa-Museo del poeta Albino Pierro, che più volte candidato al Nobel per la Letteratura, dopo aver descritto nel corso della sua vita, in dialetto locale, lo straordinario paesaggio del suo paese.
L’abitazione di Pierro è collocata nel centro storico del rione di San Filippo in piazza Plebiscito. Il palazzo, denominato “’U Paazze”dal poeta, è una struttura composta da un seminterrato che si affaccia su vico Garibaldi e da due piani rialzati su corso Umberto I. Dal palazzo si ha un’incantevole vista panoramica sul torrente Pescogrosso, sul convento di San Francesco e sui dirupi del rione Rabatana. Dopo la morte di Pierro, i piani superiori del palazzo sono stati adibiti a biblioteca Pierro, dove vengono custoditi molti libri appartenuti al poeta e molte sue opere. 
 
Per informazioni 333 6401629 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 Parco Letterario Giuseppe Giovanni Battaglia, Aliminusa (Pa) 
 
Il Parco Letterario di Aliminusa intitolato a Giuseppe Giovanni Battaglia, che Leonardo Sciascia definì il poeta contadino, partecipa alla seconda edizione della Giornata Nazionale dei Parchi Letterario, aprendo le porte del Centro Visite e dello Zoo Contadino, un ambiente incontaminato dove è possibile lèggere i più importanti versi di Battaglia all’interno di un percorso guidato che si affaccia su un bellissimo panorama. Si offre così la possibilità di conoscere la poetica e la cultura contadina elogiate dallo Scrittore aliminusense con un unico percorso sensoriale.
L’itinerario prosegue poi su Piazza Sant’Anna, dove è possibile visitare le “Case Museo” Contadine, lasciate perfettamente conservate, per rievocare l’epoca in cui i contadini proprietari lasciarono la loro terre per raggiungere Palermo e le città del Nord Italia, in cerca di lavoro. 
 
Per la visita del Parco è prevista la Tariffa di 3 euro per gli adulti e 1,5 euro per bambini e ragazzi di età compresa tra 7 e 17 anni.
 
Per ulteriori info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Parco Letterario Giuseppe Antonio Borgese, Polizzi Generosa (Pa)
 
Due giorni di eventi nel Parco Letterario di Polizzi Generosa, città natale dello scrittore Giuseppe Antonio Borgese, al centro delle Madonie.
 
Domenica 23 ottobre, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, presso il Palazzo di Città sarà possibile partecipare alla visita del centro multimediale Fondazione G.A. Borgese.
Alle ore 10.30 i visitatori potranno partecipare alla Passeggiata letteraria con le seguenti tappe: Chiesa Madre, Chiesa San Gandolfo La Povera, Chiesa Santa Margherita, Chiesa Santa Maria delle Grazie e Museo civico Archeologico.
In serata (ore 18.30) presso l’Aula Consiliare e il Cinema Cristallo è prevista la presentazione del libro “Ora ti cuntu” di Gandolfo Schimmenti.
 
Lunedì 24 ottobre saranno protagonisti della Giornata Nazionale dei Parchi Letterari le scuole, gli insegnanti e gli alunni di Polizzi Generosa. Alle ore 10.00 presso la Scuola Elementare T. Mazzola sarà possibile ascoltare la bellissima fiaba “L’Aquila che Suona - Giuseppe Pitrè”, raccontata dal prof. E. Buttitta. Nella Scuola Media Statale, alle ore 11.30 verrà proiettato il documentario sulla vita e le opere di Borgese.