Tempo di Libri, nuova Fiera dell’editoria italiana, aprirà domani i suoi battenti per la prima volta. Alle 10 ci sarà la cerimonia di Inaugurazione con "il taglio del nastro all’ingresso dei padiglioni 2 e 4, seguito dal giro inaugurale". La lettera dell'alfabeto immaginario che traccerà il filo rosso tra i diversi appuntamenti sarà la M di Milano.

Seguirà l’appuntamento nella Sala Verdana del secondo padiglione, dove Roberto Rettani, Presidente Fiera Milano, Federico Motta, Presidente Associazione Italiana Editori, Renata Gorgani, Presidente La Fabbrica del Libro, Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Roberto Maroni, Presidente Regione Lombardia e Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, daranno ufficialmente al via alla prima edizione di questo nuovo appuntamento con libri e letture, personaggi (reali e immaginari) innovazione digitale e eccellenze italiane, ma non solo.

Il primo incontro, dedicato allo stato dell’editoria oggi e  che avrà titolo Al di là del confine. Come sono andati i principali mercati del libro e dell’e-book nel 2016 dalle 10,30 nella Sala Bodoni ci saranno Riccardo Cavallero, Monica Manzotti, Giovanni Peresson e Stefano Salis (N di Numeri). Alle 12,30 in Sala Verdana Roberto Saviano, Marco Damilano e Marino Sinibaldi si confronteranno – lettera D di Dissidente – sulla gioventù odierna, "fra tecnologia, politica e perdita di futuro". Nella Sala Courier, in contemporanea, Claire Cameron con Michela Murgia e Alessandra Pigliaru discuteranno di Donne preistoriche e donne di oggi secondo la I di Immaginazione. per scoprire tutte le lettere dell'alfabeto di Tempo di libri vi invitiamo a consultare il sito www.tempodilibri.it

Tra gli eventi della giornata inaugurale, anche Sopra eroi e storie (il senso della storia e dell’appartenenza) con Javier Cercas, Bruno Arpaia e Marco Belpoliti che si confrontano sulla figura dell'eroe, ma anche (in Sala Gotham) Repubblica delle parole. Papere e gollonzi: la lingua dello sport, con Domenico Proietti, Gianni Rivera, Michela Monferrini e Andrea Sorrentino. Ci saranno anche misteri e curiostià (Strane cose succedono in città alle 17,30, Sala Arial, Pad. 4), con David Almond e la A di Avventura.

Nutrito anche il programma per i ragazzi e le scuole, con spunti sulle tematiche più varie: da Geronimo Stilton (V di Voce) a Leggere a modo mio con Fabio Stassi (Q di Quanto) anche fuori dagli incontri della Fiera saranno realizzati intrattenimenti teatrali e anche il ciclo di eventi Milano ad alta voce, "in collaborazione con, e presso, il Teatro Elfo Puccini e la trasmissione Ad alta voce di Radio3, dedicati a quattro romanzi “milanesi” d.o.c. a partire dal Ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori, con Giovanni Agosti e Ferdinando Bruni; conducono Anna Antonelli e Lorenzo Pavolini".

Non poteva mancare uno spazio per la cultura dell’enogastronomia, nello spazio A Tavola, che proporrà laboratori per tutte le età (per prenotazioni, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

All'interno del Padiglione 1 si aprirà anche il Milan International Rights Center, tra 19 e 21 aprile (dalle 10 alle 19) con 443 partecipanti confermati, tra case editrici e agenzie letterarie, di cui 139 stranieri e da 34 Paesi.

Informazioni nel sito www.tempodilibri.it
Facebook (@TempodiLibriMilano), Twitter (@TempodiLibri) e Instagram (@tempodilibri), #TdL17.

Fonte: comunicato stampa nel sito

 

vn