Dal Colosseo agli Uffizi di Firenze, dalla Galleria Borghese di Roma a Milano, con la Pinacoteca di Brera, fino all'area archeologica di Pompei. In occasione delle prossime festività di Pasqua e Pasquetta, molti musei e siti archeologici statali rimarranno aperti per accogliere cittadini e turisti che decideranno di trascorrere domenica 27 e lunedì 28 marzo nelle città d’arte del nostro Paese. “Anche quest’anno l’apertura straordinaria durante le festività pasquali è un’occasione per cittadini e turisti di godere eccezionalmente del nostro patrimonio culturale – ha dichiarato all’Ansa il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini - L’invito è quello di andare a visitare e riscoprire i musei, le aree archeologiche le opere d’arte e le bellezze del nostro territorio perché questa Pasqua sia anche una lunga festa della cultura”.
Gettando uno sguardo alle singole città, Roma permetterà ai numerosi turisti attesi la visita dei musei statali più importanti e di maggiore attrattiva. La Galleria Borghese resterà aperta dalle 9 alle 19 sia nel giorno di Pasqua che di Pasquetta. Palazzo Barberini e la sua splendida Galleria Nazionale d'Arte Antica, invece, potrà essere visitato il 27 e il 28 marzo dalle 8.30 alle 19, orario di apertura previsto anche per le quadrerie di Palazzo Corsini e di Palazzo Spada, le collezioni di Palazzo Venezia e Villa Giulia. Aperture straordinarie anche per Castel Sant'Angelo e Maxxi, che con sette mostre di arte contemporanea attualmente allestite, garantirà l’accesso dalle 11 alle 19 di domenica e lunedì. Aperti in quei giorni anche Colosseo, Fori ed Area archeologica romana.
Anche a Firenze i giorni di Pasqua e Pasquetta i musei statali fiorentini, tra cui Uffizi, Galleria dell'Accademia e Bargello, osserveranno il normale orario d'apertura. Aperti anche il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume, mentre il Museo di San Marco, nella mattina del giorno di Pasquetta, permetterà, in via eccezionale, la visita della Sala Greca, solitamente chiusa al pubblico, dove sono conservati i codici miniati non esposti nella Biblioteca dì Michelozzo e le collezioni di maioliche antiche. Aperte anche le Gallerie dell'Accademia di Venezia e i musei civici del Muve, da Palazzo Ducale al Museo Correr. Domenica e lunedì all’insegna dell’arte anche alla Pinacoteca di Brera di Milano, con ingressi consentiti dalle 8.30 alle 19.15; orario rispettato anche dal Cenacolo vinciano e dal Museo del Novecento. A Torino i turisti avranno la possibilità di vistare le collezioni del Museo Egizio e di Palazzo Madama, mentre la Venaria Reale e il suo Parco rimarranno aperti nelle giornate di sabato e domenica. Anche a Napoli, infine, le imminenti festività potranno essere un occasione per visitare i musei più importanti della città, dall'Archeologico a Capodimonte, agli scavi di Pompei, Ercolano e Stabia. Aperta anche la Reggia di Caserta, che a Pasquetta, però, chiuderà l'ingresso al parco.