Mercoledì 8 febbraio la Dante ha ricordato a Palazzo Firenze la figura di Marcello Mastroianni, a 20 dalla sua triste perdita.
 
A comporre un ritratto del grande attore italiano sono stati il Segretario Generale della Dante Alessandro Masi, il Consigliere Centrale e Presidente del Comitato di Parigi Michele Canonica e Jean A. Gili, grande specialista francese del cinema italiano.
 
Attore-feticcio di Fellini, De Sica, Ferreri e molti altri importanti registi, Mastroianni rimane un’icona del linguaggio cinematografico: l’incarnazione perenne della dolce vita, ma anche dei mille altri percorsi creativi  nati dalla sua straordinaria versatilità.