Un originale viaggio tra i luoghi dell'immaginario shakesperiano, capace di riallacciare il grande autore inglese alla figura di Giulio Cesare, che catturò l'attenzione del bardo spingendolo a dedicargli una delle sue immortali tragedie. Dal 29 agosto al 7 settembre la città di Roma rende omaggio a Shakespeare, in occasione del 400esimo anniversario della sua morte, e lo fa aprendo al pubblico alcune aree dei Fori Imperiali di solito escluse dagli itinerari turistici e predisponendo un affascinante ed innovativo percorso di visita nei Musei Capitolini. Secondo la formula del teatro mobile, infatti, ogni visitatore sarà dotato di audioricevente e immerso in un coinvolgente esperimento scenico ambientato tra le rovine e negli spazi museali romani, nei quali saranno rievocati frammenti estratti dal "Giulio Cesare" di Shakespeare. Il pubblico sarà, dunque, guidato lungo il percorso da una serie di informazioni audio relative alle situazioni, ai luoghi e agli ambienti. Le diverse tappe del percorso, inoltre, saranno modulate sul testo messo in scena e gli accadimenti visivi e spaziali si svolgeranno davanti agli occhi dei visitatori.
Gli eventi vedranno la partecipazione di importanti personalità della cultura e dello spettacolo tra cui Galatea Renzi, Giulio Scarpati e Paolo Musio.