L’immaginazione è una forma necessaria del pensiero. Intervista a Stefano Benni

Di Valentina Spata

Quali sono gli strumenti per avvicinare il pubblico contemporaneo a un classico di 500 anni fa?

Leggerlo a voce alta, in modo serio e non solo come “evento”, può affascinare le persone che lo conoscono poco...

L'articolo è disponibile in forma integrale solamente per i Soci abbonati a "Pagine della Dante" e "Apice".

La preghiamo di effettuare l'accesso all'area riservata o di sottoscrivere un nuovo tesseramento.


Se è già Socio della Dante, ma non è in possesso delle credenziali per accedere all'area riservata la preghiamo di compilare questa scheda.