Ultime notizie

Il 13 febbraio è la Giornata Mondiale della Radio, istituita nel 2012 dall’Unesco per commemorare l’anniversario della prima emissione della radio delle Nazioni Unite avvenuta 70 anni fa, il 13 febbraio 1946.

Torna “Libro: che Spettacolo!”, l’iniziativa dell’Agis, dedicata quest’anno a Franco Scaglia, che promuove lo spettacolo dal vivo e la lettura grazie alla partecipazione di scrittori e poeti che presentano a teatro i propri libri, e di autori che illustrano i loro spettacoli in libreria. 

Da Nord a Sud iniziative in musei e luoghi della cultura di tutta Italia per celebrare la festa degli innamorati 

#dantemania

#dantemania

750 anni di Dante

Dante ha 750 anni, ma noi continuiamo a leggerlo e ci prepariamo, con #Dantemania, alle celebrazioni dantesche del 2021. Inizia nel 2015 il conto alla rovescia per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, uno dei poeti italiani più studiati e amati #italofonia

In primo piano:

ArtWireless

bannerAW

La cultura viaggia senza fili

Progetto online di informazione per l'arte, idea di cultura che viaggia senza fili e prodotto utile al sistema museale pubblico e privato, agli studiosi, ai collezionisti, agli artisti, ai galleristi e a tutti gli amanti della cultura desiderosi di conoscere ciò che accade nel mondo dell'arte.

In primo piano:

I Parchi Letterari®

logoParchiLetterari

Scopri i Parchi Letterari® Italiani

Accade a volte di sognare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario? Scopri i nostri percorsi ed itinerari attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi.

In primo piano:

Comitato della settimana

L'intervista

Eduardo Ciampi

L'opera lirica e la tradizione del libretto nascono contemporaneamente in Italia. I libretti, che servivano a comprendere i vocalizzi dei cantori, sono anche una preziosa fonte di documentazione sull'italiano parlato nei secoli. Abbiamo chiesto a Eduardo Ciampi, curatore della collana "Musica e Filosofia perenne" per Irfan di parlarci di questo, ma anche del rapporto tra le fonti italiane e le opere di Shakespeare, a 400 anni esatti dalla sua morte. Leggi l'intervista