La Società Dante Alighieri, attraverso le Scuole di Italiano di Bologna, Firenze, Milano e Roma, organizza corsi di lingua e cultura italiana riservati agli studenti aderenti ai programmi "Marco Polo" e "Turandot".

Per l’anno accademico 2016-2017 il periodo minimo previsto per la frequenza dei corsi di lingua italiana è di 10 mesi, con l’opzione facoltativa di 11 mesi.

L’offerta della Società Dante Alighieri:

  • 10 mesi (1000 ore): 2 novembre 2016 - 31 agosto 2017 € 5.000
  • 11 mesi (1100 ore): 3 ottobre 2016 - 31 agosto 2017 € 5.500

Il corso porterà gli studenti a sostenere l’esame di competenza in lingua italiana per stranieri PLIDA di livello B1/B2.

I corsi, con un numero di 18 studenti effettivi per classe, prevedono una frequenza di 80 ore mensili. Le lezioni si tengono ogni giorno da lunedì a venerdì, di mattina o di pomeriggio. La frequenza è obbligatoria. Le restanti 200 ore coinvolgeranno gli studenti in attività culturali e ricreative che potranno essere gratuite o con il versamento di un contributo.

All’inizio del corso gli studenti sosterranno un test di ingresso, in base al quale verranno inseriti in gruppi di livello omogeneo; successivamente, attraverso test mensili, si verificherà il progresso di ogni studente e, se necessario, i gruppi potranno essere ridefiniti per assicurare uno svolgimento ottimale dei programmi.

Durante le lezioni verranno sviluppate e potenziate le quattro abilità linguistiche (parlare, ascoltare, leggere, scrivere) attraverso attività di vario tipo, che includono la simulazione di situazioni reali ed il ricorso a materiale autentico. L’approccio didattico è essenzialmente comunicativo, volto a un utilizzo attivo della lingua, che favorisca un armonico inserimento dello studente nel contesto in cui vive ed opera, senza trascurare gli elementi più prettamente culturali della civiltà italiana. La grammatica viene presentata attraverso un metodo deduttivo, prendendo spunto da attività di ascolto o di lettura, in modo che lo studente sia parte integrante e centrale del processo di apprendimento.

Il programma didattico potrà essere completato con l’insegnamento di un lessico specifico (artistico o musicale etc.) e arricchito dall’organizzazione di incontri, seminari e lezioni settoriali per facilitare l’inserimento degli studenti nelle Accademie, Conservatori o Università. Durante il corso sono previsti anche scambi culturali fra le classi di Milano, Firenze, Bologna e Roma per far condividere agli studenti le proprie esperienze e le peculiarità delle rispettive città.
All'arrivo degli studenti un tutor madrelingua cinese si occuperà dell’accoglienza e dell’orientamento degli studenti e li assisterà nelle pratiche relative al permesso di soggiorno, all’immatricolazione e all’alloggio.

Non saranno ammesse richieste di rimborso a corsi iniziati.

#dantemania

#dantemania

750 anni di Dante

Dante ha 750 anni, ma noi continuiamo a leggerlo e ci prepariamo, con #Dantemania, alle celebrazioni dantesche del 2021. Inizia nel 2015 il conto alla rovescia per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, uno dei poeti italiani più studiati e amati #italofonia

In primo piano:

ArtWireless

bannerAW

La cultura viaggia senza fili

Progetto online di informazione per l'arte, idea di cultura che viaggia senza fili e prodotto utile al sistema museale pubblico e privato, agli studiosi, ai collezionisti, agli artisti, ai galleristi e a tutti gli amanti della cultura desiderosi di conoscere ciò che accade nel mondo dell'arte.

In primo piano:

I Parchi Letterari®

logoParchiLetterari

Scopri i Parchi Letterari® Italiani

Accade a volte di sognare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario? Scopri i nostri percorsi ed itinerari attraverso i luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi.

In primo piano:

Comitato della settimana

L'intervista

Tullio De Mauro

A margine del Forum della letteratura italiana e cinese del 26 novembre 2015 a Palazzo Firenze, abbiamo incontrato il prof. Tullio De Mauro. Tra i temi affrontati dal grande linguista, scomparso purtroppo recentemente, si è parlato di scuola, cultura, giovani e mercato del lavoro. Guarda l'intervista